Care Amiche,

il tema di cui ho scelto di parlarvi oggi non è di facilissima comprensione, ma cercherò di trasmettervi il suo significato in maniera più chiara possibile.

Oggi, infatti, parleremo di Dieta Chetogenica.

Prima di capire quali sono gli alimenti previsti da questo particolare protocollo alimentare, è bene sapere di cosa stiamo parlando.

Dieta Chetogenica: nata come terapia per l’epilessia e poi diffusa come dieta dimagrante

La Dieta Chetogenica, venne introdotta nel 1920 come Dieta Terapeutica per aiutare i bambini malati di epilessia, in quanto l’instaurarsi di uno stato di chetosi (che presto vedremo cosa sia) è correlato ad una diminuzione degli attacchi epilettici nei bambini al di sotto dei 10 anni sofferenti di crisi epilettiche non completamente controllate dalla terapia farmacologica.
Negli anni, questa dieta ideata come terapia per i bambini epilettici (e scientificamente approvata a riguardo) si è diffusa come dieta dimagrante per quanto non rientri di certo nè tra le diete equilibrate, nè tra quelle salutari.
Si è diffusa soprattutto perchè permette di perdere peso molto celermente.
Anche se mantenere i chili persi con questo planning alimentare, non appena si introducono nuovamente i carboidrati (anche solo frutta e cereali), diventa quasi impossibile.

Dieta Chetogenica: cos’è?

La Dieta Chetogenica si sviluppa su un principio piuttosto semplice, applicato anche dagli animali in letargo: assenza di carboidrati e grande apporto di proteine e grassi animali.

I carboidrati rappresentano il motore del nostro organismo e funzionano come il carburante per le macchine, come se fossero la nostra benzina.
Quando se ne assumono davvero pochi, o addirittura quando si eliminano totalmente dalla nostra alimentazione, il nostro organismo provvederà a bruciare i grassi come fonte energetica, per svolgere le sue funzioni vitali e permetterci di affrontare le attività quotidiane.

In breve:

I grassi svolgeranno l’azione di combustibile e il tuo organismo andrà ad attingere l’energia che ti serve per affrontare la giornata dalle tue riserve adipose

Questo processo si chiama chetosi e causa un rapido dimagrimento.

Come avviene la Chetosi?

La chetosi viene attivata da una dieta molto povera di carboidrati.
Questo significa che la dieta chetogenica è basata quasi interamente sul consumo di grassi e proteine.

Secondo lo studio intitolato “Terapia con dieta chetogenica” del Dipartimento di Sanità Pubblica, Medicina Sperimentale e Forense dell’Università degli studi di Pavia:

“La dieta chetogenica è una dieta che induce nell’organismo, la formazione di sostanze acide definite corpi chetonici (tra cui l’acetone, ecco perchè quando ci si sottopone a questo tipo di diete si soffre di alitosi e si ha un bocca uno spiacevole sapore d’acetone).

La produzione di corpi chetonici avviene nel fegato quando si assume una quantità troppo bassa o addirittura nulla di zuccheri come ad esempio in caso di digiuno o di una dieta molto ricca di grassi.

In questi casi il nostro organismo, in primis il cervello, utilizzano i corpi chetonici come fonte di energia. E lo stato metabolico indotto prende il nome di chetosi.

Dieta Chetogenica: Controindicazioni di non poco conto!

Quando il nostro corpo incomincia ad utilizzare i chetoni come fonte di energia principale, l’ago della bilancia comincia a scendere. E scende in modo molto più repentino rispetto a quello che accade con diete molto più equilibrate che mantengono la componente del carboidrato in giusta misura.

Per questo bisogna fare attenzione!

La dieta chetogenica è assolutamente sconsigliata in caso di problemi al fegato o al cuore.
E’ una dieta estremamente stressante, difficile da portare avanti, molto poco equilibrata.

Ci sono controindicazioni ed effetti collaterali che devi assolutamente conoscere!

Come ti ho spiegato nel dettaglio nell’ articolo sulla dieta Dukan, una delle diete iper-proteiche per dimagrire più conosciuta e controversa al mondo, queste diete molto restrittive portano il tuo organismo a correre seri rischi!

A tutela della tua salute, affinchè tu ne sia assolutamente consapevole, te ne elenco alcuni:

  • Spossatezza e calo di energia.
  • Problemi a reni e fegato a causa della quantità di proteine da elaborare.
  • Acido urico nel sangue: è un sottoprodotto del metabolismo.
  • Possibile innalzamento del colesterolo “cattivo”.
  • Carenza di fibra alimentare, causa di stipsi.
  • Alterazione della flora batterica intestinale.
  • Possibile affaticamento gastrico e disturbi della digestione: non elimini i grassi dal corpo! Molti cibi ricchi di proteine sono derivati animali a loro volta ricchi di colesterolo ovvero di grassi saturi dannosi per la nostra salute e che restano nei depositi.
  • Mal di testa.
  • Depressione.
  • Poca energia.
  • Disordini del ciclo mestruale.
  • Alitosi.
  • Chetoacidosi.

La perdita di peso è garantita ma questo regime sottopone il corpo a notevole stress e funziona solo nell’immediato.
Infatti è impossibile mantenere i chili persi non appena si ricomincia a mangiare normalmente.

A lungo andare questa dieta può provocare carenze vitaminiche dovute alla scarsità di verdura e frutta, in quanto vengono introdotte in scarse quantità.

Una dieta priva o troppo povera di zuccheri (persino quelli della frutta e dei cereali integrali) sovraccarica e intossica l’organismo.
L’elevato apporto di grassi e proteine può portare a lungo termine a problemi epatici, renali e cardiovascolari.

Gli stessi risultati in dimagrimento si possono ottenere in tempi leggermente più lunghi con una dieta sana ed equilibrata, priva di effetti collaterali e che ti permetterà di mantenere il tuo nuovo peso a lungo nel tempo. 

Dieta Chetogenica e i suoi alimenti:

fotolia_120019583

Un pasto tipico di Dieta Chetogenica prevede: una buona quantità di proteine, grassi (burro, olio d’oliva) e alcuni tipi di verdura, rigorosamente a foglia verde.

… Ragazze … Faccio persino fatica a stendere una lista in cui la metà dei cibi inseriti come cibi SI sono quelli che nei protocolli dietetici più salutari vengono eliminati o fortemente limitati. Ma vi ho promesso che vi avrei parlato di questo planning alimentare per quanto così poco salutare …

Alimenti consigliati per la Dieta Chetogenica:

    • Carne di ogni tipo
    • Insaccati e salumi
    • Pesce e crostacei
    • Latte e formaggi
    • Uova
    • Funghi (contengono molte proteine e pochissime calorie)
    • Grassi animali (burro, strutto, lardo)
    • Grassi vegetali a crudo non idrogenati
    • Verdure a basso contenuto di carboidrati (verdure a foglia verde, broccoli, asparagi eccetera)
    • Frutta a basso indice glicemico (due frutti al giorno, ad esempio una mela e un kiwi)
    • Frutta secca oleosa (arachidi, mandorle, noci)
    • Tè e caffè senza zucchero o con dolcificante
    • Acqua (almeno due litri al giorno per aiutare i reni a smaltire le purine, sostanze derivanti dal metabolismo delle proteine)

I Cibi da evitare:

  • Pasta
  • Pane
  • Riso
  • Legumi
  • Patate, carote e tutti gli ortaggi dolci e amidacei
  • Dolci
  • Zucchero (sia bianco che di canna che fruttosio), miele

Per quanto riguarda le verdure solo a foglia verde.
Potete includere nel vostri menù anche noci e semi, meglio se tostati.

Dieta Chetogenica: menù durante il dimagrimento

fotolia_66959231

Vediamo insieme e più nel dettaglio come si possono strutturare i pasti principali con una Dieta Chetogenica:

Colazione: 3 uova in frittata con poco olio
Spuntino: 1 yogurt magro bianco + frutta secca a piacere
Pranzo: 200 g di pesce + broccoli o fagiolini al vapore
Merenda: fiocchi di latte
Cena: 150 g di pollo o tacchino ai ferri + insalata di rucola e lattuga

Dieta Chetogenica: menù durante il mantenimento

Colazione: 1 fetta biscottata + formaggio spalmabile light + 1 bicchiere di latte e caffè
Spuntino: 1 yogurt magro bianco
Pranzo: 50 g di pasta integrale al pomodoro e zucchine + 100 g di straccetti di pollo alla senape
Merenda: 1 mela
Cena: carne o pesce al forno o alla griglia o in padella + verdura cotta + 1 fetta di pane integrale

Consigli per una dieta equilibrata che non si serva della Chetosi per farci dimagrire

Care amiche, ecco per voi i miei consigli finali per un dimagrimento sano ed equilibrato:

  • Ricordate sempre che ogni vostro pasto principale deve contenere ognuno dei 3 macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi) e una buona parte dei micronutrienti (vitamine, sali minerali, oligoelementi, fibre).
    Così riuscirete a dimagrire in modo efficace ed equilibrato, senza deficit nutrizionali né carenze.
    Quindi sentendoti sempre piena d’energia!

    Questo vuol dire che la mattina potrete scegliere tra una colazione “dolce” e una “salata” così composte:
  • COLAZIONE “DOLCE”:
    una tazza di latte di soia biologico no OGM o di latte scremato ad alta digeribilità, con 3 fette biscottate integrali biologiche con un velo di marmellata bio o fatta in casa, 4 mandorle, 2 noci e un frutto di stagione (il kiwi è l’ideale perchè aiuta il buon funzionamento del tuo intestino).
    Il latte (animale magro o vegetale) rappresenta la proteina nobile;
    le fette biscottate integrali il carboidrato complesso (e la fibra);
    la marmellata e il frutto il carboidrato semplice;
    le vitamine e le fibre;
    la frutta secca i grassi buoni.Potete capire da sole che in questo modo avrete davvero tutto dal punto di vita nutrizionale.Ed è incredibile che nel contempo sia anche una colazione che non faccia ingrassare, grazie all’associazione di cibi che mantiene basso l’indice e il carico glicemico del pasto complessivamente! ?
  • COLAZIONE “SALATA”:
    una spremuta di due agrumi fatta in casa (l’ideale è di pompelmo un ottimo bruciagrassi!), due fette sottili di pane integrale o di segale con un velo di formaggio spalmabile dietetico o di formaggio vegetale.
    Con una fetta d’affettato magro su entrambe le fettine di pane.
    In questo caso la spremuta rappresenta le vitamine e la fibra (non filtrare mai la tua spremuta perderesti la componente della fibra);
    il pane integrale o di segale rappresenta il carboidrato complesso integrale (e la fibra);
    il formaggio magro o vegetale i grassi buoni;
    l’affettato magro le proteine.

    Anche qui abbiamo una colazione appagante, con ogni nutriente necessario per affrontare alla grande la giornata e una colazione dimagrante
    grazie al controllo dell’indice e del carico glicemico del pasto complessivamente!
  • A metà mattina e pomeriggio un frutto di stagione è super!
  • A Pranzo e a Cena ricordate sempre di “Aprire” il pasto con un’Insalata di sola Verdura. Quindi niente tonno, mozzarelle, uova né altro tipo di proteine che renderanno alcalino il vostro pasto, rifornirà di minerali i vostri tessuti, eviterà la leucocitosi digestiva postprandiale (il fenomeno infiammatorio legato ad una digestione difficile).

    In studio assisto quasi ogni giorno ad una differenza davvero importante tra i dimagrimenti di chi apre il pasto con la verdura e chi non lo fa.
    Il dimagrimento dei primi è di almeno del 30 % superiore!
  • Dopo la verdura componi il pasto del Pranzo con cereali integrali a rotazione:oggi il riso integrale bio, domani l’orzo, dopodomani l’amaranto, e poi ancora la quinoa (pseudocereale in realtà un vegetale), il grano saraceno, il miglio e tutti gli altri cereali integrali che possano piacervi ?

    Alcuni esempi su come associarli?!
    Un bel piatto di riso integrale con lenticchie e pomodorini pachino o ancora dell’amaranto con ceci, germogli di soia, filetti di peperoni e cipolle di tropea. Che delizia! ?

    Ricordatevi che per dimagrire il cereale integrale deve sempre essere accompagnato nello stesso piatto da una fonte vegetale e una proteica.
    Il miglior modo per prendere chili in più è mangiare riso in bianco senza alcun tipo d’accompagnamento!
  • Dopo la verdura componete  il pasto della Cena con Proteine Vegetali o Animali magre con un contorno di verdura cotta:
    Legumi con contorno, Pesce con contorno, Uova con contorno, Carne bianca bio con contorno. Accompagna le proteine con 2 gallette di mais biologiche o una fetta sottile di pane integrale o di segale.

Questi consigli sono rivolti a chi, come noi, pensa che mangiare correttamente faccia bene alla salute del corpo e della mente.

Per questo, NON possiamo essere in nessun modo d’accordo con un protocollo alimentare come quello della Dieta Chetogenica!

Il programma PerdiPesoConMe grazie alle sue 320 ricette di dimagrimento ma gustosissime, ideate da nutrizionisti spalla a spalla con uno degli Chef Stellati, vi permetterà, se vorrete, di divertirti e spaziare tra le tante ricette e i tantissimi sapori dei piatti da inserire nel protocollo alimentare ogni qualvolta vorrete e che non vi faranno sentire nemmeno a dieta ma al ristorante!

 

A presto,

Cinzia

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here