Buongiorno!
Prima di parlarti dell’importanza di una dieta disintossicante e di come fare un carrello spesa per poter ritrovare il Tuo Peso Forma in modo sano e naturale, è importante capire il significato di detossinazione e il ruolo fondamentale dei nostri organi emuntori.

Cosa si intende per Detossinazione?

La detossinazione del nostro organismo, dovrebbe avvenire naturalmente e costantemente grazie alla presenza di particolari organi chiamati Emuntori, ossia gli organi filtro o “spazzini” del nostro corpo. Fegato, cistifellea, intestino e reni sono gli organi Emuntori Primari.
organi emuntori
Poi ci sono gli organi Emuntori Secondari, che sono quelli che intervengono in caso di affaticamento dei primari.
E sono:

  • Polmoni
  • Ghiandole lacrimali
  • Per fegato e intestino: le ghiandole salivari
  • Per i reni: la pelle.

Ogni giorno nel sangue vengono riversati:

  • La linfa (che trasporta tossine organiche)
  • I liquidi intracellulari (chiamati umori)
  • Le mucosità
  • I cataboliti cellulari (ossia ciò che resta dei processi metabolici fisiologici)
  • Le sostanze tossiche endogene
  • Tante altre sostanze “di scarto”.

Quale ruolo hanno gli organi emuntori nella detossinazione del nostro organismo?

I nostri organi emuntori hanno il compito di eliminare tutte queste sostanze tossiche dal nostro organismo.

Se i nostri organi “spazzini” sono costantemente sotto pressione perché oltre alle scorie di natura esogena (quindi provenienti dall’interno del nostro organismo, da processi fisiologici quali la respirazione o la digestione) devono costantemente provvedere ad eliminare le scorie di natura endogena (le scorie legate al mangiare troppo e male, quelle dei farmaci, quelle dello stress etc), alla lunga essi non saranno più in grado di smaltire le tossine efficacemente. La conseguenza?
Le tossine ristagneranno e si accumuleranno nei nostri tessuti infiammandoli.

I sintomi dell’ accumulo di tossine nei nostri tessuti

L’accumulo di tossine, scorie e radicali liberi conduce gradualmente l’organismo a uno stato di infiammazione cronica che genera:

  • Malessere generale
  • Stanchezza
  • Affaticamento
  • Digestione difficoltosa
  • Scarsa capacità di concentrazione
  • Basso tono dell’umore
  • tendenza al sovrappeso

Le tossine introdotte inoltre trattengono acqua e quindi sono responsabili del fenomeno della ritenzione idrica, particolarmente evidente in corrispondenza dei cuscinetti adiposi delle cosce, dei glutei e dell’addome.

Se lo stato di accumulo perdura a lungo, o addirittura tende al peggioramento, le tossine sono in grado di scatenare reazioni infiammatorie acute come artriti, bronchiti, gastriti, etc.

Il numero delle scorie che si accumulano nel nostro organismo e la capacità da parte dei nostri organi emuntori di drenarle verso l’esterno (attraverso le urine, le feci, la sudorazione, il secreto delle ghiandole etc) determina lo stato di salute della persona o un terreno “intossicato” che predispone alla malattia.


virgolette-aperte-1 Migliore sarà la nostra alimentazione e meno sovraccaricheremo i nostri organi filtro. virgolette-chiuse

E permetteremo loro di poter compiere alla perfezione il loro ruolo di “spazzini organici”.
Un organismo “pulito” e ben drenato e detossinato vuol dire:

  1. Salute
  2. Energia
  3. Buona forma fisica!

La Detossinazione come motore della nostra Salute e del nostro Dimagrimento

La detossinazione che ha inizio proprio dal nostro modo di mangiare, dalla capacità di sostituire un cibo con un altro, incredibilmente più nutriente e che spessissimo scopriamo essere anche molto buono, può davvero rappresentare il motore della nostra salute e del nostro dimagrimento.

Detossinarci attraverso il “VERO” cibo, sostituendolo a veleni alimentari di cui spesso ci nutriamo inconsapevolmente o sostituendolo alle calorie morte di cui sono ricchi i cibi privi di nutrienti di cui tra poco parleremo, può davvero sbloccare il dimagrimento di chi da anni prova a perdere peso senza risultati.

Il nostro cibo può realmente diventare il carburante più straordinario per noi stessi, e non solo detossinandoci, ma abbassando il livello d’infiammazione del nostro organismo.
E nel tempo, se trascurato e ignorato, può trasformarsi in malattia.

 

virgolette-aperte-1La verità è che la detossinazione del nostro organismo ha il suo primo essenziale pilastro nel modo in cui facciamo la spesa. virgolette-chiuse

 

La Dieta Disintossicante: tutto inizia dalla Spesa.
Un carrello di cibi che possono davvero fare la differenza per la nostra salute

Nel nostro carrello spesa per esempio dovrebbero esserci meno salumi e carne possibile. Questo non vuol dire che non dobbiamo più consumare carne, ma di certo non consumarla ogni giorno. E soprattutto vuol dire consumare la carne rossa sempre più raramente. Limitare il consumo di carne rossa, secondo il Centro Studi dei tumori di Milano, previene lo sviluppo dei tumori dello stomaco e dell’intestino.

E a chi si sta chiedendo dove andrà a prendere “il ferro” consumando sempre meno carne rossa, consiglio un bello spaghetto integrale con le vongole anche una volta a settimana.
Le vongole apporteranno al vostro organismo il ferro e la vitamina b12 di cui ha bisogno, in modo salutare.

Il Pane Bianco…

In particolare modo parliamo del pane bianco in cassetta da supermercato.
E ricordiamoci che se la pasta e buonissima parte dei cereali non sono un alimento altamente ingrassante, soprattutto se integrali, in quanto modulano il rilascio di zuccheri nel sangue, il pane bianco purtroppo lo è.
Il pane fa ingrassare eccome.
Doppiamente perché essendo i suoi ingredienti di bassa qualità, alle sue farine totalmente raffinate, spesso viene aggiunto zucchero sotto forma di destrosio.
Il destrosio è uno zucchero!
Noi inconsapevolmente consumiamo pane di farine di qualità bassissima con aggiunta di zucchero per renderlo buono per il nostro palato.

Scegliamo il “vero” Pane Integrale o il vero Pane di Segale

L’aggettivo “vero” è legato al fatto che talvolta vengono impiegate farine raffinate (perchè si conservano meglio) a cui viene aggiunta successivamente crusca perché quel pane possa essere venduto come pane di sesamo integrale o pane integrale. Ma in realtà non lo è.

Impariamo a leggere bene le etichette!

Il vero pane di sesamo integrale ha un indice glicemico decisamente più basso del pane bianco, è meno calorico, ed è ricchissimo di sali minerali, in primis di calcio.
Quindi è un cibo davvero ottimo!

Un altro cibo da sconsigliare in quanto ha un indice glicemico altissimo è il riso bianco.
Il così detto “riso brillato”.
Scegli invece il riso integrale biologico, che nel germe preserva vitamine e sali minerali.
E’ ricco di acidi grassi essenziali, proteine di buona qualità e attivi antinfiammatori.

In particolar modo, il riso integrale è l’alimento più indicato in caso di disturbi intestinali o dissenteria. Ma non buttiamo l’acqua o il brodo a fine cottura, perché insieme a questi butteremmo i principi nutrizionali del riso! Facciamoli invece assorbire in cottura.

Eliminare la farina bianca

Per quanto riguarda le farine, un consiglio: elimina per sempre dalla tua tavola la farina bianca. Anche se è biologica!
Perchè se è bianca è pur sempre totalmente raffinata:))
La farina bianca rappresenta solo calorie morte, senza il minimo nutriente.

Alcuni esperti in materia d’alimentazione quali il geniale Dottor Berrino la definiscono “il più grande veleno sulle nostre tavole”, sostendendo sia “colla per il nostro intestino”.
Usa farine integrali biologiche o farina di mais biologiche.

pane integrale per la spesa detossinante

Riguardo ai vegetali invece, acquistare e consumare verdura e frutta di stagione significa alimentarsi in modo corretto e soprattutto sano e naturale.
Oggi, grazie alle moderne tecniche di coltivazione ed alla ricerca, le primizie ed altri frutti fuori stagione si trovano nei supermercati praticamente tutto l’anno.

Le piante che seguono il loro normale ciclo di vita presentano una quantità maggiore di nutrienti e principi attivi, e apportano la giusta quantità di calorie in relazione al periodo dell’anno. Questo significa che le proprietà nutrizionali di un determinato alimento, se è coltivato fuori dalla sua stagione abituale, potrebbero risultare “falsate” e quindi esserci meno utili.

Consumare invece frutta e verdura nel momento in cui sono maturi naturalmente, risulta più sano ed anche economico, in quanto consente anche di risparmiare sulla spesa quotidiana.

E se personalmente consiglio di scegliere cibo biologico, ricordo che tutti gli studi che hanno mostrato una protezione da frutta e verdura nei confronti delle malattie, non sono stati fatti su persone che mangiavano biologico.
La frutta e la verdura anche da supermercato fanno bene, sceglierli di stagione o biologici vuol dire evitare pesticidi chimici e un maggior numero di vitamine e sali minerali al loro interno.

Per quanto riguarda i dolci e i prodotti per la colazione evita tutto ciò che sull’etichetta riporta la scritta “sciroppo di glucosio” e fai attenzione ai “biscotti senza zucchero”.

Questo perché spesso sull’etichetta non compare la dicitura zucchero, ma “maltitolo” che è ancora più calorico dello zucchero. Si ottiene dallo sciroppo di maltosio idrogenato cataliticamente… il che la racconta tutta su quanto abbia di naturale!

Impariamo ad inserire nelle nostre colazioni o come spuntino di metà mattina la frutta secca

4 mandorle e 3 noci sono il quantitativo ottimale quotidiano.
Le mandorle sono ricche di vitamina b17, un potente antitumorale, e le noci proteggono il nostro cuore. Attenzione a non eccedere con le quantità perché per quanto siano ricche solo di grassi buoni potrebbero farti ingrassare abusandone.
Un cucchiaio al giorno sì, un sacchetto no:)

Per quanto riguarda il pesce scegli prevalentemente il pesce azzurro, è il più ricco di omega3, i grassi buoni indispensabili per la nostra salute.
Rappresentano infatti un potente antinfiammatorio naturale.
Pesci come l’aringa o lo sgombro sono piccoli, quindi il quantitativo di mercurio nei loro tessuti è molto basso. Ed in più sono una vera miniera dei grassi antinfiammatori utilissimi contro le malattie cardiovascolari.

cibi omega per la spesa detossinante

Alcuni cibi particolari da utilizzare come sostitutivi

Tofu:
ossia il formaggio vegetale, disponibile in pasta dura e in pasta molle. E’ un formaggio che non dovrebbe mancare sulla tavola di chi soffre di colesterolo. Cerca di consumarlo al posto dei formaggi tradizionali. Cotto è ancora più digeribile, anche saltato in padella insieme a spezie o verdure.

Miso:
si può acquistare in bustine solubili in acqua per fare un ottimo brodo o in una sorta di marmellata scura, da usare al posto del dado, è una sostanza fermentata che derivata dai fagioli gialli di soia e che contiene ancora fermenti attivi. Quindi aiuta la digestione, oltre ad essere un ottimo detossinante epatico.

Alghe:
in foglia o liofilizzate, da usare al posto del sale o in accompagnamento ad un pizzico di sale integrale (che è il migliore in quanto non raffinato quindi ricco di tutti i sali del mare) sono un potente rimineralizzante, detossinante e sono utili a dieta in quanto accelerano il metabolismo essendo ricche di iodio.

Daikon:
vegetale proveniente dal giappone ma oggi coltivato anche in Italia, rappresenta un buon brucia grassi. Ottimo da mettere nelle zuppe per esempio.

Semi:
hanno un ruolo importante nella nostra dieta e leggermente tostati possono diventare un piacevole arricchimento alle nostre insalate o ai nostri piatti.
Pensiamo per esempio ai semi di lino ricchi di omega 3 e di lignani.
Il Dottor Berrino, oncologo ed esperto in alimentazione anticancro, spiega che chi si nutre di questi lignani si ammala sensibilmente meno di cancro al seno.

Cereali e legumi insieme ci possono dare tutte le proteine di cui abbiamo bisogno senza doverle cercare nella carne.
Farro integrale, orzo, avena, grano saraceno, amaranto, miglio, cous cous integrale e tutti gli altri cereali, consumati “a rotazione” durante la settimana, accompagnati a legumi sempre diversi, ci danno la possibilità di introdurre attraverso i nostri piatti vitamine e sali minerali sempre nuovi, tutti gli amminoacidi necessari al nostro organismo, mantenendo l’indice glicemico del pasto in perfetto equilibrio e quindi senza farci ingrassare e mantenendo al massimo le nostre energie.

Quindi senza sonnolenza dopo il pasto.

Questi sono solo alcuni consigli riguardanti la spesa detossinante come elisir di lunga vita.

Ti consiglio di scaricare la mia guida gratuita “La Salute vien Dimagrendo” che trovi QUI >>> Potrai scoprire come ottenere una nuova educazione alimentare e le 6 strategie che consiglio per ritrovare il tuo peso forma in modo sano e naturale.
E ricorda che perdere peso non è solo questione di peso e di taglia, ma sopratutto di salute e benessere.

Ti aspetto presto! E buona dieta e spesa disintossicante! 🙂

Cinzia

 

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata Nutrizionista Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione. Autrice del metodo per Dimagrire "PerdiPesoConMe!". Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. “Alimentarsi in modo corretto non solo previene la malattia, ma genera salute e un senso di benessere fisco e mentale. E il cibo può essere una vera e propria medicina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here