Carissima amica bentornata!
Oggi affrontiamo un argomento molto diffuso in ambito dietetico: parlo della Dieta Iperproteica.

Le Diete Iperproteiche, definite anche “low-carb” (parlo al plurale perché ne esistono una miriade!) sono basate su di un ridotto consumo di carboidrati (se non addirittura eliminati in certe diete) abbinato ad un elevato apporto di proteine e grassi.
Nel mio articolo Dieta Proteica: i possibili rischi di una dieta povera di carboidrati, abbiamo analizzato a fondo questo argomento elencando anche gli aspetti che purtroppo rendono pericoloso il sottoporsi a questi regimi alimentari, perché sono molto sbilanciati in fatto di micro e macro nutrienti!
Vediamo di riprendere i punti salienti.

Cos’è una Dieta Iperproteica?

E’ un piano alimentare che prevede un grande incremento nell’assunzione di proteine, provenienti prevalentemente da carni bianche, a sfavore dei carboidrati che vengono notevolmente ridotti ai minimi termini se non addirittura eliminati per alcuni periodi di tempo.

Le proteine (dal greco proteios, “primario”) sono dei composti organici formati da sequenze di aminoacidi legate tra loro attraverso legami peptidici.

Le funzioni essenziali delle proteine nell’organismo sono:

  • Rifornire i tessuti degli aminoacidi necessari per i processi di rinnovamento cellulare (funzione plastica)
  • Sono depositarie del codice genetico (DNA e RNA del nucleo cellulare)
  • Fungono da veicoli di trasporto di varie sostanze presenti nel sangue (emoglobina, ormoni ecc.).
  • Fungono da neurotrasmettitori (serotonina)
  • Intervengono nella coagulazione del sangue.
  • Sono necessarie per la contrazione muscolare.
  • Sono indispensabili per la difesa immunitaria dell’organismo.
  • Sono precursori di enzimi che regolano le velocità delle reazioni e che intervengono nei vari metabolismi del corpo.

Le proteine hanno anche funzione energetica, ma solo come meccanismo innescato da un digiuno prolungato o durante un’attività fisica prolungata o molto intensa, quando gli aminoacidi a catena ramificata (leucina, isoleucina, valina) vengono degradati a scopi energetici.

Pro e contro di una Dieta Iperproteica

Il principio a favore di queste Diete a base prevalentemente di proteine, è spiegato del fatto che

  • si mantengono costanti i livelli di insulina,
  • aumenta il metabolismo basale,
  • stimola la lipolisi (i grassi vengono scomposti) e di conseguenza si ha un dimagrimento.

Una dieta iperproteica favorisce la secrezione di ormoni anabolici come il Testosterone ed il GH: questo aspetto è importante soprattutto per chi pratica sport di potenza (rugby, sollevamento pesi, gare di sprint, body-building ecc.).
Proprio questi atleti sono i maggiori sostenitori delle diete iperproteiche.:-(

Effettivamente un regime alimentare Proteico ha efficacia nel favorire l’aumento di massa muscolare e la riduzione del grasso corporeo, si possono perdere velocemente alcuni chili…

Ma come tutte le diete che portano all’estremo un concetto, hanno risvolti negativi sulla salute del tuo organismo!

Gli effetti delle Diete Proteiche non sono affatto da sottovalutare e tu ne devi prendere consapevolezza prima di adottarne una!

Ecco cara cosa rischi:

  • Declino della prontezza di riflessi e delle capacità intellettive
    Il cervello, per il suo funzionamento ottimale, ha necessità di utilizzare i carboidrati( cioè Glucosio).
    Se questi mancano, inizia a produrre corpi chetonici che, aumentando, vengono usati  dal cervello come fonte energetica (il processo viene definito Chetosi).
    Se questa condizione si protrae, si può trasformare in Chetoacidosi, una patologia molto pericolosa per la tua salute: è la condizione clinica dei pazienti affetti da Diabete Mellito di tipo 1!
  • Spossatezza e calo di energie
    Riducendo i carboidrati, fonte energetica primaria, è naturale che l’organismo diventi lento, fiacco ed apatico.
  • Problemi renali
    Dovendo elaborare numerose proteine, i reni (ed anche il fegato) vanno in sovraccarico.
  • Possibile innalzamento del colesterolo “cattivo” (carne ed uova, per questo motivo vanno contenute in un regime alimentare equilibrato)
  • La carenza di fibra alimentare può causare stipsi ed alterazione della flora batterica intestinale, per questo è consigliabile bere molta acqua ogni giorno.
  • Il colorito della pelle può diventare grigiastro e poco salutare.
  • Possibili problemi gastrici e della digestione: moltissimi cibi ricchi di proteine sono derivati animali a loro volta ricchi di colesterolo ovvero di grassi saturi dannosi per la nostra salute e che restano nei depositi.

In ultimo, ma non irrilevante per te che pensi alla dieta proteica per dimagrire, è fortissimo il rischio di riprendere anche più peso di quello perso (il famoso effetto yo-yo).

Dieta proteica per dimagrire velocemente

 

Il motivo?
Semplicissimo da spiegarti carissima amica: l’organismo dopo una simile dieta, ha percepito la carenza di carboidrati (cioè Glucosio, quindi “carburante”) come grande pericolo e si è creata una situazione di allarme.
Non appena ricominci ad introdurre gli alimenti di un regime alimentare normale, l’organismo assimila tutto quanto senza distinzione alcuna, perchè essendo stato in riserva, deve evitare che ricapiti nuovamente!

Bene, ora ti ho spiegato tutto quanto e so che hai compreso: un simile regime alimentare non è sano, nè bilanciato e se decidi di affrontarlo devi assolutamente chiedere il parere del tuo medico perchè rischi davvero di incappare in problematiche serie e pericolose per il tuo organismo.

Hai anche anche intuito che se intraprendi una Dieta Proteica devi farlo per un brevissimo periodo di tempo! Mai troppo a lungo!

Parliamo ora degli alimenti che fanno parte di questa dieta.

Quali sono gli alimenti concessi e quelli banditi in una Dieta Proteica?

Concessi:

  • Pesce
  • Carni bianche (di pollo, di Tacchino, di Coniglio)
  • Carni rosse
  • Carne di maiale privata del grassi
  • Affettati magri
  • Uova
  • Latte
  • Yogurt
  • Formaggi a basso contenuto di grassi (ricotta, mozzarella, Brie, Cheddar, Parmigiano,ecc…)
  • Tofu
  • Fagioli
  • Piselli
  • Soia, Latte di soia
  • Noci e semi (come mandorle, noccioline, anacardi, noci pecan, semi di girasole).
  • Solo alcuni tipi di verdura cotta o cruda (quella che contiene meno zucchero naturalmente).

Sono invece da eliminare:

  • Tutti i Carboidrati raffinati e integrali (pane, riso, pasta e cereali)
  • Alimenti zuccherini (come i prodotti da forno)
  • Frutta
  • Verdura zuccherina
  • Alcolici
  • Bevande dietetiche ricche di dolcificanti
  • Succhi di frutta

Ecco una lista di alcuni alimenti ed il loro contenuto di proteine:

  • Lenticchie (23,5% di proteine)
  • Tonno (23% di proteine per 100 grammi)
  • Piselli (23% di proteine per 100 grammi)
  • Formaggio Roquefort (con un 23% di proteine)
  • Petto pollo (un 22,8% di proteine)
  • Mortadella di tacchino (contiene un 22,4% di proteine)
  • Prosciutto cotto (22% di proteine)
  • Sardine in conserva (22% di proteine)
  • Carne di maiale non grassa (21,2% di proteien)
  • Carne di bue non grassa (21% di proteine)
  • Tonno sott’olio (21% di proteine)
  • Formaggio Cabrales (21% di proteine)
  • Filetto di vitello (circa 20,7% di proteine)
  • Carne magra di manzo (con un 20,7% di proteine)
  • Pollo alla piastra (20,6% di proteine)
  • Fegato (20,5% di proteine)
  • Scampi, gamberi, gamberetti… (20,1% di proteine)
  • Ceci (un 20% di proteine)
  • Mandorle (20% di proteine)
  • Carne magra di maiale (20% di proteine)
  • Sanguinaccio (19,5% di proteine)
  • Capretto (19% di proteine)
  • Ceci, fagioli bianchi (circa un 19% di proteine)
  • Rana pescatrice, salmone (19% di proteine)
  • Agnello (18% di proteine)
  • Pistacchi (17,6% di proteine)
  • Baccalà (17% di proteine)
  • Carne semigrassa di maiale (16,7% di proteine)
  • Sogliola, nasello… (contegono un 16,5% di proteine)
  • Lumache (16,3% di proteine)
  • Merluzzo (15,9% di proteine)
  • Albume (11,1% di proteine)
  • Latte scremato (3,5% di proteine)

Consigli finali

Come professionista, ho molto a cuore tutte le persone che mi chiedono consigli e anche te cara lettrice, pertanto mi corre il dovere di dirti anche questo: una regime alimentare deve essere bilanciato ed equilibrato affichè il tuo organismo sia nelle condizioni ottimali per lavorare bene.

  1. E’ fondamentale la ripartizione dei nutrienti nei tuoi singoli pasti nel modo che segue:
    – 55% di Carboidrati
    – 25% di Grassi buoni
    – 15% di Proteine
  2. Le Calorie totali che devi assumere nell’arco della giornata devono essere ripartite nei 5 pasti giornalieri.
    Per favorirne l’utilizzo ottimale da parte dell’organismo in 3 pasti principali e 2 spuntini.
  3. Le Proteine vegetali sono molto più sane rispetto a quelle animali
    anche se saltuariamente si può optare per un pasto con carne bianca o meglio ancora pesce pescato (non di allevamento per evitare che le carni contengano antibiotici utilizzati per curare i pesci in vasca).
    Quindi via libera a legumi, cereali integrali, Tofu e Tempeh a base di soia.
  4. I carboidrati non devono mancare mai (un pò come la benzina nella tua auto 🙂 ). Benissimo i prodotti integrali come frumento integrale, segale, orzo, farro, kamut, avena, riso integrale, selvatico, mais.
  5. I grassi buoni sono fondamentali e li trovi in:
    Olio extra-vergine di oliva, Frutta secca, Pesce azzurro.
  6. Le fibre, fondamentali per le funzioni digestive e il transito intestinale.
    Frutta e verdura Biologica da mangiare con la buccia (altrimenti meglio evitare…).
  7. L’Acqua, in ultimo ma non di importanza.
    Mantenere l’organismo idratato è fondamentale!

Bene,
per ultimo ti consiglio una guida estremamente utile e che propongo a tutte le mie clienti come Base per poter migliorare la propria consapevolezza alimentare e per iniziare a ritrovare il proprio peso forma con 6 semplici strategie, l’ Ebook La Salute Vien Dimagrendo”!
La trovi qui: >>> Ebook “La Salute Vien Dimagrendo”
Ti aiuterà a comprendere come puoi attraverso una corretta ed equilibrata alimentazione ritrovare il tuo peso forma, evitando alcuni cibi che inconsapevolmente possono farti aumentare di peso.

Buona giornata,
e un caro abbraccio di Salute e Benessere!

Cinzia

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here