Care Amiche,

sono molti anni ormai che mi occupo di nutrizione, salute e benessere e ancora oggi moltissime di voi mi chiedono consigli su come ritornare in forma, mantenendo un’ottima salute. Per questo motivo che oggi vi parlerò della Dieta Pancia Piatta.

Avere la pancia piatta è il sogno di ogni donna e perché no anche di qualche uomo, soprattutto in prossimità dell’estate, quando il ventre gonfio diventa un vero e proprio problema. Se in inverno riusciamo a nascondere la “pancetta” gonfia sotto i maglioni, invece, diventa motivo di imbarazzo in particolar modo se andiamo in spiaggia e ci mettiamo in costume.

La pancia gonfia non è solo il segnale che ci conferma che abbiamo preso qualche chilo in più, ma talvolta è sintomo di qualcosa che non va. Questo può essere attribuibile ad un’alimentazione disordinata, ricca soprattutto di carboidrati ad alto carico glicemico e che quindi fanno ingrassare. In questa ipotesi, basta dare una regolata alle proprie abitudini alimentari (seguire appunto una Dieta pancia piatta) e, insieme ad attività fisica, si può tornare ad avere un ventre tonico e piatto.

Il ventre gonfio, però, può anche essere un campanello di allarme per la presenza di problematiche intestinali, come sindrome del colon irritabile  oppure intolleranze alimentari, come al glutine o al lattosio (a questo punto vi invito a leggere il mio articolo sulla Dieta senza Glutine: alimenti SI e alimenti NO) e malassorbimento di sostanze nutritive.

Sempre meglio evitare diete fai da te, che promettono di farci  dimagrire in poco tempo, pronte per la prova costume, ma che nascondo un pericoloso effetto boomerang.

Vi starete appunto chiedendo: come fanno le star di Hollywood ad essere sempre in forma, anche subito dopo la gravidanza?

Numerose star del cinema e anche della televisione italiana hanno seguito una Dieta per la pancia piatta che ha permesso loro di ritornare subito in forma.
Vediamone alcuni esempi insieme.

Dieta pancia piatta del Dott. Nicola Sorrentino

Da un’alimentazione corretta ed equilibrata dipende il giusto accrescimento, l’efficienza lavorativa, la resistenza alle malattie, la qualità della vita e la sua stessa durata. Una corretta alimentazione e’ quella che apporta nelle giuste dosi tutti i nutrienti che necessitano al nostro organismo. (Nicola Sorrentino)

Avrete sentito sicuramente parlare del Dott. Nicola Sorrentino, il cosiddetto dietologo dei vip, e della sua famosa dieta pancia piatta che ha permesso a molti personaggi pubblici come Barbara d’Urso di dimagrire e rimanere in forma. Oltre alla conduttrice di canale 5 sono tanti altri i vip che hanno seguito la dieta del dott. Sorrentino, come ad esempio Laura Pausini, Emilio Fede, Lella Costa e Alba Parietti.

Secondo il Dott. Sorrentino la pancia gonfia è spesso causata da alimenti che una volta giunti nell’intestino, fermentano e producono gas, come i legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli), alcune verdure (broccoli, cavoli, cavolfiore, crauti, cetrioli, ravanelli) ed il latte e i suoi derivati.

La dieta pancia piatta del dottor Sorrentino privilegia pasta, riso, frutta, verdura, ma anche proteine della carne. A questi alimenti si associano dei consigli e delle raccomandazioni come quello di bere almeno 1,5 litro di acqua al giorno.

P.S. Sarà davvero giusto eliminare dalla nostra alimentazione le proteine vegetali contenute nei legumi, estremamente sani e privi degli effetti collaterali della carne?
Non basterebbe abituare il nostro intestino a consumarli poco a poco magari ricorrendo a rimedi estremamente semplici come togliere loro la buccia “passandoli” o cuocendoli con alloro o alga kombu, invece che eliminare un nutriente indispensabile e salutarissimo dalla nostra dieta?
E questo vale anche per broccoli, cavoli e cavolfiori, verdure presenti in prima linea in una dieta preventiva contro le malattie cronico degenerative proprio per la loro presenza di attivi anticancerogeni.

Dieta pancia piatta di Rosanna Lambertucci

L’obiettivo della Dieta Pancia Piatta di Rosanna Lambertucci è tenere sotto controllo la dose giornaliera di carboidrati e di conseguenza della glicemia e insulina.

Infatti, un pasto ad alto contenuto di carboidrati innesca un rapido innalzamento del glucosio nel sangue e, per compensare, il pancreas secerne l’insulina, che se da un lato abbassa la glicemia, dall’altro stimola l’immagazzinamento delle scorte, scatenando così non soltanto l’accumulo di adipe.

La Dieta Pancia Piatta della Lambertucci è caratterizzata dall’uso di 3 cereali: avena, orzo e segale, che non aumentano i valori glicemici e aiutano a combattere il gonfiore addominale, favorendo la digestione e la funzionalità intestinale.

Dieta Pancia Piatta di Rosanna Lambertucci: menù “tipo”

Colazione
una tazza di latte scremato senza zucchero, caffè d’orzo e crusca d’avena oppure 1 yogurt magro con crusca d’avena, 1 tazza di tè verde con 1 fetta di limone.

Spuntino
yogurt magro o un frutto fresco di stagione.

Pranzo
Insalata di finocchi con olive e menta (porzione libera), trancio di pesce spada con capperi e 3-4 olive.

Merenda
Una tazza d’orzo non zuccherato e un frutto fresco di stagione.

Cena
Insalata di crescione (porzione libera) e frittata con asparagi.

Ma non è solo una questione estetica, la Dieta Pancia Piatta è anche salute

Come vi ho anticipato prima il gonfiore addominale è spesso sintomo di qualcosa che non va e che riguarda non tanto il lato estetico, ma piuttosto la nostra salute.

A questo proposito mi preme parlarvi della Dieta Ipotossica del Dott. Seignalet del quale vi consiglio la lettura del suo libro L’alimentazione: la Terza medicina.

Dieta Ipotossica di Seignalet: i principi di una dieta preventiva ed efficacissima per appiattire l’addome

Seignalet sostiene che una cattiva alimentazione è la causa di più di 91 malattie croniche e per questo la sua dieta ipotossica, detta anche ‘ancestrale‘ è principalmente rivolta a coloro che soffrono di malattie infiammatorie croniche e in particolare le patologie artritiche.

L’obiettivo è quello di eliminare la sofferenza cronica, recuperare le normali funzionalità fisiche (come usare le mani e gambe senza provare dolore) e recuperare una qualità di vita normale.

I punti salienti di questa dieta sono:

  • Non consumare latte animale e i suoi derivati:
    Seignalet sostiene che una dieta corretta a base di verdura, legumi e frutta consente un apporto più che sufficiente di calcio
  • Non consumare cereali a parte riso, grano saraceno e sesamo:
    Escludere dalla dieta i cibi contenenti glutine. Secondo Seignalet i nostri enzimi digestivi non sarebbero ancora in grado di digerire efficacemente quei cereali che hanno subito nel tempo molte mutazioni
  • Non consumare prodotti cotti a temperature troppo alte, ovvero oltre i 110 °C:
    Seignalet considera la carne cotta di qualsiasi tipo dannosa, consiglia una cottura molto leggera e breve, possibilmente di carne magra
  • Non consumare salumi.
  • Consumare tutte le verdure, meglio se crude o cotte al vapore:
    Le verdure raccomandate sono: aglio, carota, cetriolo, cipolla, crescione, funghi, indivia belga, lattuga, peperone, pomodoro, ravanello, sedano e zucca
  • Consumare frutta secca:
    Arachidi, datteri, fichi, mandorle, nocciole, noci, pinoli e prugne secche. Sono accettate anche olive conservate
  • Preferire lo zucchero integrale di canna a quello bianco:
    Perché più completo e più ricco di potassio, magnesio, calcio, fosforo, ferro e vitamine.
  • Preferire i prodotti biologici.
  • Ridurre il sale.
  • Escludere bevande zuccherine:
    Dai soft drink e la birra che contiene le proteine dell’orzo.

Dieta Pancia Piatta: cosa mangio?

Dieta pancia piatta alimenti

 

Una recente ricerca scientifica, condotta dall’Università La Sapienza e presentata durante il Congresso dell’Associazione per la neuro-gastroenterologia e la motilità intestinale a Roma, nonché in occasione dell’Expo di Milano  ha individuato gli alimenti che provocano gonfiore addominale.

Si tratta dei cibi che rientrano nell’acronimo FODMAP (che sta per Fermentabili Oligosaccaridi, Disaccaridi, Monosaccaridi e Polioli), che sono quegli alimenti ad alta capacità fermentativa e che, quindi, possono causare problemi all’intestino, dal gonfiore ai crampi.

Se vengono eliminati, però,  o anche se si riduce al minimo la loro assunzione, si riesce a sgonfiare la pancia già in un mese. I risultati a lungo termine, invece, si ottengono mantenendo questo regime alimentare nel tempo e con costanza.

Dieta Pancia Piatta: i cibi che aiutano a sgonfiare il “palloncino”

Ecco allora i cibi che è bene privilegiare all’interno della nostra alimentazione quotidiana se soffriamo di ventre “a palloncino”:

  • OK per le proteine, soprattutto carni bianche, come tacchino e pesce magro
  • OK per le uova, se tollerate
  • OK per i formaggi, possiamo concederci qualche assaggio tra quelli molto stagionati. Si per il grana e parmigiano e tutte le tome invecchiate. Via libera (ma sempre con parsimonia) anche per fontina, gorgonzola, taleggio, pecorino e provolone dolce che non contengono lattosio, come anche i formaggi privati di lattosio
  • Ok per il gelato, ma senza latte (quindi vegetale, come quello di soia) e al kefir
  • OK per i carboidrati ma meglio preferire cereali naturalmente privi di glutine, come riso, mais, grano saraceno, sorgo, miglio e amaranto
  • Ok per le patate, che hanno anche il potere di “curare” lo stomaco, ma senza esagerare perché sono pur sempre amidacei
  • OK per tutta la frutta vanno bene banane, melone, ananas, kiwi, uva, frutti di bosco (escluse le more), frutto della passione e tutti gli agrumi (arancia, pompelmo, mandarino, mandarancio, limone e lime)
  • Ok agli ortaggi come zucchine, carote, sedano, cetrioli, lattuga, verdure a voglia verde (spinaci, barbabietola, coste, cicoria), rapa, rapanelli, melanzane, peperoni, olive e pomodori
  • OK alle spezie e alle erbe aromatiche per insaporire i piatti
  • OK all’olio d’oliva, usato a crudo
  • OK ai succhi di frutta e di verdura ottenuti con estrattori o centrifughe (non da supermercato!),  the verde, caffè (massimo tre tazzine al giorno), vino rosso e bianco.

Come avrete avuto modo di constatare, una corretta Dieta Pancia Piatta deve assolutamente prevedere l’eliminazione, o quantomeno una forte riduzione, di quegli alimenti che all’interno del nostro corpo tendono a fermentare e a produrre gas.

Ricordate che non è solo una questione estetica, ma stiamo parlando della nostra salute.

Una corretta alimentazione è alla base di uno stile di vita più sano, piacevole, sereno e soprattutto rappresenta lo stimolo giusto per vivere in armonia con se stessi e con gli altri.

Abbiamo imparato quindi che è possibile eliminare quel fastidioso gonfiore addominale grazie ad una equilibrata Dieta Pancia Piatta, ma se volete sapere di più sulla nostra, potrete consultate i nostri programmi specializzati 🙂

Grazie per l’attenzione a rileggerci presto!

Cinzia

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here