Dieta Celiachia

 

Cari affezionati Amici del nostro blog,

in questo articolo ho scelto di parlarvi di un disturbo che oggi affligge sempre più persone nel nostro Paese, la Celiachia e della sua antagonista, la Dieta senza Glutine.

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, mi preme anticiparvi che, anche in questo caso, un regime alimentare corretto ed equilibrato può venirci in soccorso.
Abbiamo bisogno quindi di adottare la giusta Dieta senza Glutine.

La Celiachia in Italia

Dal settimo Rapporto sulla Celiachia presentato al Parlamento dal Ministro della Salute Lorenzin, emerge che ad oggi in Italia ci sono più di 172 mila soggetti celiaci, di cui il 48%  è concentrato al Nord, il 22% al Centro e l’11% al Sud.

Un numero in crescita in termini percentuali del +15% rispetto ai dati emersi dal Rapporto precedente. In particolare, la Regione che registra numeri più elevati è la Lombardia con 30.541 soggetti, seguita dal Lazio con 17.355 soggetti e la Campania con 15.509 soggetti.

Per quanto riguarda la distribuzione di genere, la Celiachia, per la sua natura di malattia autoimmunitaria, sembra interessare di più il pubblico femminile che quello maschile. Il rapporto medio maschi:femmine è di 1:2 che in alcune regioni arriva a 1:3.

Cos’è la Celiachia

Con il termine Celiachia si intende un’intolleranza permanente al Glutine
da parte del sistema immunitario

In quei soggetti predisposti geneticamente, l’ingerimento di alimenti contenenti Glutine o tracce di glutine causa una reazione immunitaria anomala dell’intestino tenue. Questo comporta un’infiammazione cronica dell’intestino, che ha come conseguenza la scomparsa dei villi intestinali.

In poche parole, la parete dell’intestino è rivestita da villi, che hanno la funzione di assorbire dagli alimenti le sostanze nutritive essenziali. Nei celiaci, i villi regrediscono e la mucosa intestinale viene danneggiata proporzionalmente alla gravità dell’infiammazione. In questo caso l’intera superficie d’assorbimento delle sostanze nutritive si riduce o scompare completamente, provocando scompensi e malnutrizione.

La celiachia può manifestarsi in diverse forme: la Celiachia tipica e quella atipica nonché la Celiachia silente sono associate ad un danneggiamento della mucosa. La celiachia è una patologia causata da fattori ereditari e ambientali.

La Diagnosi

Il Glutine è una sostanza proteica naturalmente presente in diversi tipi di cereali, ma viene anche utilizzata dalle industrie alimentari come collante per tenere insieme gli ingredienti: lo si trova in prodotti insospettabili come sughi, zuppe pronte e cioccolato. Un italiano su 100 è celiaco, cioè ha un’infiammazione cronica dell’intestino tenue, causata dal glutine, che puà sfociare nei casi più gravi nella Celiachia.

La Celiachia si manifesta spesso dopo lo svezzamento, con il passaggio dal latte materno ad un regime alimentare contenente glutine. Quando non diagnosticata, sono possibili disturbi della crescita e dello sviluppo, infatti i bambini celiaci sono spesso di corporatura esile e possono apparire denutriti. Essa può tuttavia comparire ad ogni età, oggi infatti viene diagnosticata soprattutto tra gli adulti.
Se si sospetta una possibile Intolleranza al Glutine, il primo test da effettuare sono gli esami del sangue. Se in questi esami vengono evidenziati gli anticorpi specifici, nella maggior parte dei casi si procede con una biopsia dell’intestino tenue (prelievo del tessuto) per la conferma definitiva.

Se la biopsia intestinale conferma questa intolleranza, è assolutamente necessario adottare una Dieta senza Glutine, che permetterà il riequilibrio e la rigenerazione delle pareti dell’intestino danneggiate dall’infiammazione.

I Sintomi della Celiachia

I Sintomi della Celiachia possono essere diversi, ecco alcuni che potrete facilmente riconoscere:

  • Gonfiore e Dolore Addominale
  • Dissenteria
  • Vomito
  • Stanchezza
  • Crampi Addominali
  • Anemia
  • Iponutrizione
  • Pallore
  • Perdita di Peso
  • Ritardi nello Sviluppo
  • Flautolenza
  • Osteopenia

L’eliminazione di questi sintomi è possibile. Non occorre assumere farmaci, ma è necessario seguire una corretta e personalizzata Dieta senza Glutine.

La Sensibilità al Glutine non celiaca

Non tutti i soggetti intolleranti al Glutine sono automaticamente Celiaci. Infatti esiste una sorta di reazione avversa al glutine con manifestazioni molto più leggere della celiachia, di cui però non si hanno molte certezze: la NCGS.

Non si hanno ancora degli strumenti precisi per riconoscere la NCGS, in genere, la diagnosi avviene per esclusione della celiachia, basandosi su sintomi come:

  • mente annebbiata
  • nausea
  • problemi intestinali
  • dolori muscolari
  • stanchezza.

La cura, anche in questo caso, è l’adozione di una Dieta senza Glutine, mentre possono essere tollerati gli alimenti con tracce di glutine o piccole quantità di questa proteina.

L’Associazione Italiana di Dietetica e Nutrizione Clinica, sostiene che negli ultimi anni si è verificato un incremento delle diagnosi della NCGS e della celiachia, soprattutto nei bambini, dovuto anche al miglioramento delle tecniche di accertamento per riconoscere questi disturbi.

Le cause si identificano in un aumento del consumo di grano, a una modificazione della qualità del frumento e del glutine presenti nei prodotti e al sempre più frequente uso del glutine nelle industrie come additivo o come riempitivo.

Dieta senza Glutine: alimenti Si, alimenti NO

 

Farina

Durante questo articolo vi ho più volte detto che l’unica soluzione per combattere l’Intolleranza al Glutine e la Celiachia è una corretta e personalizzata Dieta senza Glutine.

In questo senso vi consiglio di consultare il Prontuario dei prodotti senza Glutine in Commercio predisposto dall’Associazione Italiana Celiachia.

Ma quali sono gli alimenti SI e quelli NO presenti in questa dieta?

Gli Alimenti a Rischio

  • amido, amido nativo, amido modificato, amido pregelatinizzato, amido destrinizzato
  • malto, maltodestrine, estratto di malto, maltosio
  • farina di riso, amido di riso, semolino di riso, crema di riso
  • farina di mais, farina per polenta precotta ed istantanea, polenta pronta, maizena
  • farina di carrube
  • farina di castagne
  • farina di ceci
  • farina di cocco
  • farina di grano saraceno
  • farina di mandorle
  • farina di miglio
  • farina di sesamo
  • farina di soia
  • fecola di patate
  • tapioca
  • cialde di mais e patate
  • fibre vegetali, fibre dietetiche
  • fiocchi di mais, riso, soia, tapioca senza aggiunta di malto
  • gallette di riso
  • pop-corn confezionati
  • risotti pronti (in busta, surgelati, aromatizzati)
  • bevande al cioccolato
  • budini e dessert di soia
  • cacao
  • caramelle, caramelle alla liquirizia, lecca lecca, confetti, gelatine e canditi
  • chewing-gum
  • creme da spalmare
  • gelatina di frutta, gelatina per dolci
  • marmellate e confetture, creme di marroni
  • preparati per cioccolata in tazza e cappuccino
  • torrone, croccante, mandorlato (stecche con frutta secca)
  • vanillina
  • zucchero a velo, a velo vanigliato, in granella
  • yogurt alla frutta e aromatizzato
  • yogurt di soia
  • crema di yogurt
  • latte aromatizzato
  • latte condensato
  • latte con fibre
  • formaggi: fusi, spalmabili, formaggini, a fette, light, formaggi alla frutta, formaggi a crosta fiorita (tipo brie, Camoscio d’Oro)
  • salumi ed insaccati crudi, cotti, freschi e stagionati
  • cotechino, zampone, salsiccia
  • arrosti pronti
  • carne in scatola
  • ragù di carne confezionati
  • trippa in scatola

Gli Alimenti NO

  • frumento (grano), segale, avena, orzo, farro, spelta, kamut, triticale, sorgo
  • glutine (gliadina e prolamine) di: frumento (grano), segale, avena, orzo, farro, spelta kamut, triticale, sorgo
  • farine, amido, semolini, creme e fiocchi di: frumento, segale, avena, orzo, farro, spelta, kamut, triticale, sorgo, KOKOH
  • crema multicereali
  • pasta, paste ripiene, gnocchi di patate
  • pane, pancarrè, pan grattato; pane di segale, pane di avena, ai cereali, pane di soia, mais,
  • pane integrale, piadine, taralli, crostini di pane, salatini
  • focaccia, pizza, grissini, crackers, fette biscottate
  • latte e yogurt al malto e ai cereali vietati
  • formaggi erborinati
  • carne e pesce impanati e infarinati
  • verdura e ortaggi impanate e infarinate
  • zuppe di cereali
  • frutta secca infarinata
  • bevande contenenti malto, orzo, avena, grano segale
  • bevande di soia di malto
  • bevande di soia ai cereali
  • birra, whisky, wodka
  • caffè d’orzo
  • surrogati del caffè contenenti orzo, segale, avena, grano

Gli Alimenti SI

  • riso, crema di riso
  • * mais (granoturco), chicchi di mais (granoturco), pop-corn preparati in casa
  • * crema di mais e tapioca, crema di riso, mais e tapioca prima infanzia
  • grano saraceno
  • manioca
  • * miglio
  • * sesamo
  • soia
  • pane, grissini, focacce, pizze preparati con gli ingredienti permessi
  • pasta, paste ripiene, gnocchi preparati con gli ingredienti permessi
  • biscotti, dolci, torte preparati con le farine e gli ingredienti permessi
  • biscotti, dolci, torte, merendine, wafer, snack dietetici totalmente privi di glutine (senza amido di frumento)
  • * miele, zucchero (bianco semolato, di canna, integrale)
  • * radice di liquirizia, liquirizia pura
  • latte fresco, a lunga conservazione
  • formaggi freschi e stagionati
  • * yogurt naturale intero e magro
  • * panna frsca
  • tutti i tipi di carne, pollame, pesce, crostacei, molluschi
  • prosciutto crudo
  • uovo
  • ogni qualità di verdura
  • tutti i tipi di legumi e secchi: carrube, ceci, cicerchia, fagioli, fave, fave gombo, lenticchie, lupini, piselli, soia
  • * funghi freschi e secchi
  • * olive
  • frutta fresca
    * gli alimenti con l’asterisco vengono realizzati con ingredienti Gluten free

Come ho avuto modo di spiegarvi in questo articolo, l’Intolleranza al Glutine (che ricordiamo ha delle conseguenze infiammatorie molto importanti per il nostro intestino) e di conseguenza la Celiachia, possono essere affrontate con un solo rimedio: una Dieta senza Glutine equilibrata e costruita sulle esigenze specifiche di ogni persona.

Noi di PerdiPesoConMe abbiamo da tempo predisposto un protocollo alimentare per la realizzazione di una Dieta senza Glutine che sia specifica per le tue esigenze.

Se siete interessati vi invito a dare un’occhiata ai nostri programmi 🙂

Siamo giunti al termine di questo approfondimento, se lo avete trovato interessante condividetelo sui vostri profili social e soprattutto…continuate a seguirci!

A presto,

Cinzia

 

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here