Carissima lettrice,

oggi parliamo di un problema che molto frequentemente ci assilla e spesso non ne capiamo il motivo, cioè il gonfiore addominale. E vedremo insieme quale Dieta sgonfiante portare avanti per eliminarlo.

Cos’è il gonfiore addominale?

Quasi sempre il gonfiore addominale è causato dal cattivo metabolismo degli zuccheri: in pratica è un segnale che i recettori dell’insulina, si concentrano a livello del grasso viscerale anziché distribuirsi a tutto il corpo.

Quali sono le cause?

Hai notato che ti capita soprattutto se mangi molti carboidrati come pane, pasta e alimenti lievitati (che contengono glutine) oppure se bevi o mangi il latte vaccino e tutti i suoi derivati (e qui entra in gioco la Lattasi)?

Ti spiego i 2 motivi principali:

1_ Il glutine (leggi il post Dieta senza Glutine) è un complesso alimentare costituito principalmente da proteine; si forma durante l’impasto con acqua della farina di alcuni cereali, tra cui frumento, farro, segale, kamut (spesso utilizzato in presenza di allergia al grano, contiene glutine, essendo una varietà di grano stesso) e orzo, e conferisce agli impasti viscosità, elasticità e coesione.
La panificazione è resa possibile dalla presenza del glutine, che si forma in seguito all’idratazione e all’azione meccanica dell’impasto.

E’ composto da due proteine: Gliadina e Glutenina.
Fra le due proteine è la Gliadina quella a cui la stragrande maggioranza delle persone sviluppa una reazione di intolleranza allergica.
Quando il Glutine arriva nel tratto digestivo, entra in contatto con le cellule del sistema immunitario: le cellule, per errore, lo scambiano per un invasore esterno, un po’ come avviene per i batteri e produce effetti negativi sulla barriera difensiva dell’intestino, quella che deve impedire a sostanze tossiche di entrare in circolo nel sangue.

Dieta sgonfiante addome

Il glutine, essendo molto proteico, è spesso usato come sostitutivo della carne in alcune diete vegetariane, ed è la base del Seitan. Per questo anche se sei vegetarina consuma il seitan con grande moderazione.

Viene anche usato come addensante nelle formulazioni in tavoletta o pastiglie di alcuni farmaci e nell’ industria alimentare come addensante per panature, caffè d’orzo, birra o minestre pronte.

Il Glutine può provocare effetti dannosi, anche su chi non ha intolleranza o sensibilità!
E’ infiammatorio per l’intestino! E spessissimo ci gonfia l’addome!

Ti consiglio di provare ad eliminare i cibi che contengono glutine anche solo per una settimana, la tua pancia si sgonfierà a vista d’occhio!

2_ La lattasi è un enzima deputato alla digestione dello zucchero caratteristico del latte: in termini più tecnici questa proteina è deputata all’idrolisi enzimatica del lattosio in glucosio e galattosio:

lattosio + H2O → galattosio + glucosio

L’enzima lattasi è abbondante nei microvilli (orletto a spazzola) dell’intestino tenue, che com’è noto tappezzano i villi intestinali aumentando la superficie assorbente.
Con l’avanzare dell’età, la produzione di questo enzima diminuisce e uno dei problemi indiretti conseguenti è quello della bassa assunzione di calcio, determinata dal ridotto consumo di latte, per evitare i disturbi intestinali.
Un deficit parziale od assoluto di lattasi è responsabile di una delle più comuni forme di intolleranze alimentari, che si manifesta con gonfiori intestinali, flatulenza e diarrea in seguito all’ingestione di latte ed alimenti ricchi in lattosio.

Dieta sgonfiante senza latticini

Quindi, per deduzione, la soluzione per ridurre il gonfiore addominale è una Dieta Sgonfiante senza Glutine e senza latticini vaccini!

La Dieta Sgonfiante

Una dieta sgonfiante è anche depurativa!
E’ una sorta di “terapia naturale” per disintossicare l’organismo soprattutto dopo periodi di alimentazione eccessiva e irregolare (come ad esempio dopo le festività).
E’ un regime alimentare che, grazie ad attente scelte nella selezione degli alimenti e una terapia naturale di profondo drenaggio e disintossicazione, ci aiuta ad eliminare scorie e tossine dall’organismo.

E’ necessario quindi selezionare cibi che siano facili digerire, mai raffinati ma sempre integrali, che non contengano glutine, che non siano latte nè suoi derivati, privi di grassi saturi (grassi animali) e ricchi di antiossidanti e antiradicali liberi (quindi vitamine e minerali).
In questo modo, indurrai un miglior funzionamento del tuo fegato e dei tuoi organi emuntori (organi spazzini) stimolandone le normali funzioni, per favorire il processo di eliminazione delle sostanze tossiche.

La Dieta Sgonfiante dei 5 giorni

Mia cara amica, sulla base di quanto detto sopra, voglio incoraggiarti a seguire per 5 giorni i miei consigli: eliminerai il gonfiore addominale tanto fastidioso e perderai anche i tuoi primi chili di troppo 🙂

Elimina alimenti contenenti Glutine, latte e suoi derivati. 
Elimina quindi:

  • Pane, pasta e tutti i prodotti con farine di frumento, kamut, grano, segale, avena, orzo, farro (compresi tutti gli alimenti già impanati).
  • Cibi precotti o confezionati, perché spessissimo il Glutine è utilizzato come addensante (come minestre o zuppe già pronte)
  • Cibi con la panatura
  • Latti vegetali a base di cereali conteneti glutine (riportati nella prima riga)
  • Caffè d’orzo
  • Bevande e yogurt ai cereali
  • Birra e superalcolici
  • Latte vaccino e tutti i suoi derivati (formaggi).

Potrai invece mangiare oltre alla frutta e alla verdura (verdura a fiumi mi raccomando): 

Riso integrale

Dieta sgonfiante riso integrale

 

Questo tipo di riso non subisce i processi di sbiancatura e di raffinazione che distruggono gran parte dei principi depurativi e snellenti. Contiene moltissimo amido e sali minerali e poche proteine:

 

  • è altamente digeribile.
  • è ricco di vitamina PP e Polifenoli, sostanze indispensabile per combattere i radicali liberi e gli stati infiammatori che possono compromettere l’attività digestiva e in particolare quella intestinale.
  • contiene un’alta percentuale di vitamine del gruppo B (B1, B2) essenziali per salvaguardare il sistema nervoso e combattere la “falsa fame” che di solito si manifesta dopo un pasto a base di cereali raffinati.
  • le sue fibre aiutano il corretto funzionamento dell’ intestino e a monitorare il colesterolo “cattivo” LDL nel sangue (se vuoi saperne di più leggi il il mio articolo sulla Dieta  Colesterolo.

Quinoa

Dieta sgonfiante in pochi giorni

  • Contiene proteine vegetali dall’azione tonificante su muscoli e tessuti, utili soprattutto durante la fase di dimagrimento.
  • è ricca di lisina (670 mg l’etto), molto utile negli stati di debolezza e nelle convalescenze.
    ricca di metionina, che aiuta a limitare l’accumulo di grasso nel fegato (la metionina non viene prodotta dall’organismo umano)
  • è fonte di acidi grassi insaturi che, oltre a far durare più a lungo il senso di sazietà, favoriscono lo smaltimento dei cuscinetti che si formano su addome a fianchi.
  • è un alimento versatile, per cui lo puoi utilizzare sia per piatti dolci che salati.

Amaranto

  • E’ ricco di proteine (16%) facilmente assimilabili e di minerali: calcio (per cui consigliato per prevenire l’ osteoporosi), ferro, magnesio e fosforo.
  • è ricco di ferro (molto più degli spinaci)
  • è ricco di Lisina, aminoacido essenziale che l’organismo non produce: migliora il metabolismo dei grassi ed ha anche un effetto anti-fatica.

Miglio

Contiene vitamina A, B e acido folico, ferro, calcio, fluoro, potassio, magnesio, zinco, silicio aminoacidi solforati (come la cisterna, importante per rallentare la cura dei capelli perché promuove la formazione della cheratina ma anche per la protezione delle unghie fragili, delle ossa e dello smalto dei denti).

Grano saraceno

Dieta sgonfiante in pochi giorni

Questo alimento in realtà, lo si può considerare una via di mezzo tra il legume ed il Cereale.

  • E’ un concentrato di Proteine, Vitamine (soprattutto del gruppo B, utili per la compattezza dei tessuti)
  • Possiede un’alta concentrazione di sali minerali, fibra e agenti antiossidanti.
  • Uno speciale amido a lenta assimilazione che rimane inalterato in seguito alla macinazione del Grano saraceno, rende questo alimento molto utile nelle persone diabetiche.
  • Contiene tutti gli aminoacidi essenziali tra cui la lisina, più scarsa negli altri cereali. La lisina contribuisce alla formazione del collagene (con un ottimo effetto rassodante) e inoltre fortifica i capelli e le difese, agendo – di fatto – come un potente tonico metabolico.
  • E’ consigliato a chi deve mettersi a dieta per perdere peso, perché, oltre ad avere un’azione depurativa, è anche molto saziante.
  • E’ privo di Glutine.

È un alimento

  • disintossicante perché elimina i liquidi in eccesso,
  • riequilibra la funzionalità intestinale,
  • fluidifica il sangue,
  • previene infiammazioni e cellulite,
  • migliora la tonicità muscolare,
  • contrasta le flaccidità localizzate, le smagliature e il rilassamento cutaneo.

Proteine magre: le carni bianche

Carne di pollo, tacchino, coniglio, capretto, vitello, agnello: ricche di proteine contenenti aminoacidi essenziali e importanti per la tonicità dei muscoli e per il dimagrimento.

  • sono poco caloriche
  • hanno un basso apporto di grassi e di colesterolo
  • sono composte da catene di aminoacidi facilmente scomponibili che facilitano la digestione e l’assorbimento dei nutrienti da parte dell’intestino
  • lo Zinco contenuto aiuta le funzioni ormonali e la produzione di enzimi
  • contengono vitamina B12 fondamentale per il metabolismo dei carboidrati e nella ricostruzione dei tessuti connettivi.

Proteine magre: il pesce (non di allevamento e non inscatolato e sott’olio)

  • Mantiene basso l’apporto di grassi saturi (quindi riduzione di colesterolo e trigliceridi nel sangue)
  • altamente digeribile
  • ricchissimo di calcio, iodio, fosforo, fluoro, zinco

Prediligere una cottura in acqua per cefalo, dentice, merluzzo, orata, spigola, trota;
una cottura al vapore per alici, merluzzo, sogliola, trota;
una cottura alla griglia o al forno per alici, calamari, merluzzo, palombo, polpo, seppioline, sogliole, triglie.

Legumi

Dieta sgonfiante in pochi giorni

Voglio sfatare il luogo comune che i legumi gonfiano e creano il fastidioso meteorismo.
Dobbiamo semplicemente educare il nostro organismo a digerirli e assimilarli. 
Il problema deriva dal fatto che moltissimi di noi mangiando i legumi molto raramente, (magari esagerando solo lenticchie per capodanno come porta fortuna) non abituano gradualmente il proprio intestino a questo alimento.
Magari puoi iniziare ad utilizzare i legumi passandoli, in modo da eliminare le bucce che sono la fonte del problema arrecato all’intestino.
Pian piano poi iniziare a mangiarli interi, oggi con 3 cucchiai di fagioli cannellini, domani con 4 cucchiai di lenticchie, dopodomani con 3 cucchiai di ceci e dopodomani ancora con un piatto di germogli di soia.
Vedrai che procedendo così gradualmente, non riscontrerai più né gonfiore né meteorismo!

I legumi:

  • non affaticano il fegato perchè le proteine vegetali sono più leggere da assimilare di quelle animali
  • aiutano a ridurre il colesterolo, perchè le fibre e i sali presenti nei legumi liberano il sangue dal surplus di grassi
  • la cellulosa contenuta favorisce l’espulsione delle scorie tramite le feci

Tra i legumi:

  • i ceci sono quelli più calorici: contengono il 6% di grassi, (mentre fagioli, piselli e lenticchie il 2%) e il 55% di carboidrati .
  • I fagioli abbassano la pressione e aiutano a perdere peso.
  • I fagioli di soia (azuki) contengono preziosi agenti antiossidanti (gli isoflavoni) in percentuale maggiore rispetto ad altri legumi: sono molecole capaci di influenzare i processi legati alla crescita incontrollata di cellule tumorali, soprattutto ormonodipendenti (come nei tumori al seno e alla prostata).
  • Le fave ripuliscono il Colon.
  • Le lenticchie sono ricche di zucchero, proteine, ferro e rame: sono anti-ossidanti.

Carissima amica,

vedi quanto è semplice seguire una Dieta Sgonfiante e sana?
Prova a portarla avanti almeno per 5 giorni, se ti troverai bene (ne sono convinta) potrai decidere di adottarla fino a fine dimagrimento o un mese due volte l’anno come potente disintossicante intestinale.
E’ sufficiente introdurre alcune modifiche essenziali nel tuo regime alimentare!
Sono assolutamente sicura che se proverai noterai subito miglioramenti nel tuo organismo, soprattutto a livello addominale e ti sentirai assolutamente meglio!

Mi farebbe molto piacere avere un tuo riscontro a riguardo, sapere com’è andata 🙂
Se invece hai bisogno di consigli più specifici, contattami pure, perchè sarà un vero piacere, preparare insieme ai miei medici un piano alimentare su misura per te e specifico per quelle che sono le tue esigenze e i tuoi gusti culinari.

Un caro abbraccio,
Cinzia

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here