Cara amica lettrice, oggi parliamo del metodo alimentare ideato dalla Dottoressa Catherine Kousmine, (1904-1992) medico pediatra e ricercatrice.

Catherine Kousmine

Il Metodo Kousmine si basa su numerose e recenti ricerche in campo alimentare.

La Dottoressa ha concentrato i suoi studi sul legame tra alimentazione e salute:
“L’alimentazione è la  terapia-chiave per ristabilire la salute e l’equilibrio dell’organismo, minacciati e distrutti dagli elementi tossici ed inquinanti e dalle carenze presenti nel mondo moderno.”

Gli studi della Dottoressa sono stati dedicati inizialmente alla ricerca e alla cura dei malati di cancro attraverso la corretta alimentazione, con l’obiettivo di migliorare le risposte del sistema immunitario e prevenire e combattere malattie autoimmuni come:

  • la sclerosi multipla,
  • la colite ulcerosa,
  • il morbo di Crohn,
  • la spondilite anchilosante,
  • l’artrite reumatoide,
  • il lupus eritematoso, ecc.

o per malattie legate a squilibri dell’organismo.

virgolette-aperte-1


La proporzione del 50% di cibo buono e 50% di cibo cattivo coincideva con la caduta del cancro del 50%. Dott.ssa Kousmine 
virgolette-chiuse

 La Dott.ssa raccomandava già un secolo fa una dieta in cui fossero presenti cibi “vivi”, ricchi di frutta e verdura, cereali integrali, legumi, molti alimenti crudi o cotti al vapore.
Il suo grande merito è stato di dare importanza alla prevenzione, ottenendo di approfondire le cause delle malattie, con risultati efficaci e duraturi.
Il metodo è riconosciuto e appoggiato da molti esperti in nutrizione tra i quali l’Illustre Professor Sergio Chiesa, uomo di ricerca e persona che stimo tantissimo.I 4 pilastri fondamentali del Metodo Kousmine:

Metodo Kousmine: Primo pilastro – Alimentazione

Eliminare:

  • gli olii spremuti a caldo, cioè tutti quelli industriali
  • lo zucchero bianco
  • i dolci industriali
  • cioccolato e derivati
  • farina bianca
  • prodotti in scatola
  • grassi animali
  • gelati
  • caramelle
  • alcoolici
  • bibite gassate

Introdurre nell’alimentazione cereali integrali a rotazione (evitando così un eccesso di glutine) possibilmente macinati al momento, per avere la garanzia di freschezza dopo un lungo ammollo per favorire processi di germinazione (che attivano enzimi capaci di inibire la formazione di Fitati, i quali ridurrebbero l’assorbimento di alcuni metalli).
Metodo Kousmine cereali integrali

Ridurre al minimo le proteine animali perché:

  • contengono grassi saturi, infiammatori per i vasi sanguigni e d’interferenza la metabolismo dei grassi
  • sono acidificanti rispetto a quelle vegetali
  • hanno scorie azotate dannose per fegato e reni
  • per la produzione si sfruttano molto le risorse naturali.

Utilizzare olio extra-vergine di oliva spremuto a freddo, aggiungendo poco olio di semi di girasole per apportare Omega3 e acido Linoleico (di cui l’oliva è priva).

Consumare regolarmente fibre provenienti da frutta, verdura e cereali integrali.

Assumere regolarmente vitamine mangiando ad ogni pasto verdura di stagione cotta e cruda.
La frutta (meglio se di stagione) è consigliata fra un pasto e l’altro, per evitare la fermentazione nell’intestino.

Bere acqua naturale e non fredda senza eccedere ai pasti, perché potrebbe diluire troppo i succhi digestivi.

Integrare nell’alimentazione le alghe.

L’importante principio di equilibrio nei pasti è:
Colazione da Re

Metodo Kousmine crema Budwig
Consigliata la Crema Budwig che costituisce un pasto completo, ricco di vitamina F, delle vitamine e degli zuccheri semplici della frutta e delle auxine, oltre che dei carboidrati dei cereali integrali crudi.
La ricetta è la seguente:

 

 

  • Un cucchiaio e mezzo di Semi di lino:
    Acidi grassi polinsaturi omega 3 e omega 6 + Proteine + Lignani (agenti antitumorali)
  • Un cucchiaio di Cereali integrali macinati al momento (avena, grano saraceno, orzo, riso):
    Zuccheri lenti, Auxine (secondo la Dott.ssa Kousmine fattori di accrescimento cellulare) e Fibre non solubili.
  • 100 gr di Banana: Zuccheri rapidi, Potassio e Fibre solubili.
  • 100 gr di un frutto di stagione:
    Carboidrati ad indice glicemico medio basso, Vitamine e Fibre.
  • Mezzo limone,il succo o la polpa e la scorza se Bio:
    Acido Citrico e Vitamine. Se consumato con la buccia (Bio!) si ha maggior ricchezza di Bioflavonoidi.
  • 125 gr di Yogurt Bio  o di Soia o 75gr di Tofu o 100gr di Ricotta magra:
    Proteine di qualità.

P.s. Se sei a dieta usa tutti gli ingredienti tranne la banana.

Serve un mixer adatto a macinare semi duri e, se abbastanza capiente, servirà anche per tutti gli altri ingredienti.
In caso contrario per la macinatura servirà un macinino elettrico da caffè e la farina risultante verrà versata nel mixer per poi aggiungere gli altri ingredienti.

Pranzo da Principi

Dovrebbe includere:

¼ di verdure crude
¼ di verdure cotte
¼ di cereali Bio integrali
¼ di legumi o proteine vegetali (un paio di volte alla settimana, non ltre, piccole quantità di proteine animali)

Cena da poveri (possibilmente 3 ore prima di coricarsi)

1/3 di verdura cruda
1/3 di verdura cotta
1/3 di cereali integrali

Gli spuntini di metà mattina e metà pomeriggio a base di frutta fresca e secca.

Metodo Kousmine: Secondo pilastro – Acidosi e controllo del pH urinario

L’acidosi secondo il metodo Kousmine è una condizione pericolosa per l’organismo, infatti crea:

  • Stanchezza
  • Stati infiammatori nei tessuti
  • Sofferenza della mielina del sistema nervoso
  • Aumento dei radicali liberi, ecc.
  • Scarsa concentrazione
  • Crampi e dolori muscolari
  • Dolori articolari
  • Infiammazioni frequenti
  • Candidosi
  • Osteoporosi
  • Ritenzione idrica e cellulite
  • Calcoli acidi

Le cause che portano all’acidosi possono essere:

  • Assunzione eccessiva di alimenti acidificanti (proteine animali, cereali, legumi)
  • Scarsa assunzione di cibi de-acidificanti (verdura e frutta)
  • Carenza di oligoelementi e vitamine
  • Sostanze chelanti provenienti dall’inquinamento
  • Scarsità di ossigenazione in soggetti sedentari
  • Insufficienza funzionale endocrina
  • Sovraffaticamento fisico
  • Disturbi degli organi emuntori (es. insufficenza renale)
  • Uso di farmaci chimici
  • Alcuni stati psicologici (collera, preoccupazione, paura, ecc.)

Il metodo Kousmine prevede di verificare il pH, controllando l’acidità delle urine con una cartina al tornasole: per la salute dell’organismo è essenziale che il pH delle urine non scenda sotto il valore di 7.
L’ideale sarebbe 7,3 misurato dopo colazione (2° urina del mattino), prima di pranzo e prima di cena.

Metodo Kousmine: Terzo pilastro – Igiene intestinale

L’intestino, la cui superficie totale è di circa 100mq, è un organo importantissimo per l’organismo, perché ha funzioni di:

  • Digestione
  • Assorbimento dell’acqua e dei nutrienti
  • Immunitarie
  • Detossificazione
  • Produzione di ormoni

Pertanto, sono fondamentali:

  • Regolarità intestinale, svuotando l’alveo 1-2 volte al giorno.
    La presenza di irregolarità è spesso causa di infiammazioni e intossicazione dell’organismo.
  • Presenza di una buona flora batterica intestinale (se necessario ricostituirla disinfestando quella esistente per far spazio ai nuovi fermenti).
  • Alimentazione ricca di fibre: frutta e verdura e cereali integrali sono essenziali per garantire l’efficienza dell’intestino.
  • Bere molta acqua per apportare il giusto contenuto idrico alle feci.
  • Ridurre la flora putrefattiva: al bisogno si può ricorrere a enteroclismi.
  • Camminare regolarmente.

Metodo Kousmine: Quarto pilastro – Integratori

Si tratta di nutrienti aggiunti alla dieta in quantità ridottissime (in genere dell’ordine dei milligrammi) per completare l’equilibrio nutrizionale.
Se hai un regime alimentare equilibrato non dovrebbe essere necessario l’uso di nessun integratore, che comunque non compensa adeguatamente una dieta squilibrata.
Deve essere il medico a determinare quali integratori debba assumere una persona e in quali quantità.

In Italia, l’associazione CiboèSalute è una delle uniche 2 associazioni riconosciute ed autorizzate dalla Fondation Dr. Catherine Kousmine: è una associazione senza scopo di lucro, finalizzata alla diffusione del Metodo Kousmine, mediante corsi, conferenze, audiovisivi, pubblicazioni, siti internet.

Questa associazione riunisce esperti, malati, persone che si occupano di malati e persone sane che sono interessate a migliorare il proprio standard di salute, e quindi di benessere.

Secondo il mio punto di vista il metodo Kousmine è ottimo per rimineralizzare l’organismo, in quanto ricchissimo di cibi dalle proprietà antiossidanti, e fortemente antinfiammatorio limitando fortemente i cibi acidificanti.
Non posso esprimermi nei confronti della prevenzione di malattie cronico degenerative, posso solo constatare che anche gli specialisti dell’ Istituto dei Tumori di Milano consigliano una dieta ricca degli stessi nutrienti antiradicali liberi.

virgolette-aperte-1


È possibile per ogni malato trovare sollievo se accetta di diventare responsabile di se stesso, se ammette che deve cambiare la sua alimentazione e piegarsi ad alcune regole di vita sana.  Dott.ssa Kousmine 
virgolette-chiuse

Un abbraccio,

cinzia tarchini

 

 

 

 

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

2 Commenti

Rispondi a Rosalba Cancella la risposta

Please enter your comment!
Please enter your name here