Buongiorno mia cara!

Oggi voglio cominciare quest’articolo che riguarda la buonissima idea di aiutarsi a perdere peso pedalando in bicletta, con un dolce flashback, un rimando al passato… 🙂

Tutte noi ricordiamo la nostra prima bicicletta, magari “ereditata” dai fratelli maggiori o dai cugini, e le divertenti pedalate con la famiglia o le amichette di scuola.
La tua bici per esempio di che colore era? 🙂

La bicicletta è stata per tutti un bellissimo gioco da bambini, perché non appassionarci ancora ed utilizzarla per perdere peso?

In quest’articolo ti suggerirò con alcune regole pratiche da poter attuare fin da subito come avere il massimo dei risultati nel minor tempo possibile.

Ti consiglierò come applicarti al meglio per lavorare sul tuo corpo “proprio lì” dove ti serve, servendoti di questo semplicissimo ma altrettante utile strumento brucia-grassi che è la tua bicicletta.

A proposito: Lo sai che la bicletta insieme al nuoto è lo sport maggiormente anticellulite in assoluto?

E allora cominciamo da qui: Tutti abbiamo una bici, probabilmente appesa in garage, in cantina o in qualche angolo nascosto della casa.
Perchè non “riesumarla”, dargli una spolverata e saltarci sopra per ottenere in poco tempo un fisico invidiabile?

DIMAGRISCI IN BICI ATTIVANDO IL TUO METABOLISMO

Andare in bicicletta è un’ attività piacevole e divertente: il metabolismo viene stimolato e i grassi bruciati più rapidamente.

E’ un’ attività adatta a tutti coloro che vogliono dimagrire definitivamente e nel modo corretto: le articolazioni non vengono sollecitate troppo intensamente (come ad esempio nella corsa), poiché la sella si fa carico del 65/70% del peso corporeo.
Ecco perchè alle persone con problemi di importante sovrappeso si sconsiglia di correre ed invece la bicletta va benissimo.

Una volta scelta la giusta sella anche la persona che comincia il suo programma da un peso importante potrà servirsene per dimagrire.

PEDALARE FA BENE AL CUORE E ALLA MENTE

“La bicicletta ha un’anima. Se si riesce ad amarla, vi darà emozioni che non dimenticherete mai.”
(Mario Cipollini)

Pedalare fa bene al nostro organismo ma anche alla nostra mente e al nostro animo.
Infatti dopo circa 30 minuti in bicicletta il corpo rilascia endorfine, che migliorano il tono dell’umore.
E se scegliamo di pedalare in mezzo alla natura e i nostri occhi hanno la fortuna di ammirare nel contempo bellissimi paesaggi, come può la bicicletta non diventare uno sport eccezionale che coniuga allenamento muscolare, drenaggio e dimagrimento a ad un momento di relax mentale?

Altri importanti benefici organici sono che:
• il volume polmonare aumenta
• il sistema immunitario si rafforza
• il funzionamento del cuore migliora: il muscolo cardiaco si potenzia e le pulsazioni scendono
• il rischio di patologie cardio-vascolari si riduce del 50% rispetto alle persone più sedentarie.

ANDARE IN BICI MI FA DIMAGRIRE VERAMENTE?

Andando in bicicletta si diventa più snelle perché:

1. Si consumano calorie:
Da 300 a 600 kcal/h pedalando a ritmo medio e 500-600 kcal/h a un ritmo più sostenuto (circa 20 km/h).

2. Si bruciano grassi:
E’ un ottimo sport di resistenza grazie all’uso prolungato di tutti i muscoli e, come risultato, dopo circa 30 minuti di pedalata l’organismo inizia ad utilizzare le scorte di grasso come carburante.

3. Si tonifica tutto il corpo:
Pedalando non si allenano solo le gambe, ma si sollecitano anche i muscoli della schiena e delle braccia.
Per rimanere in equilibrio sulla sella si usano gli addominali e la parte inferiore della schiena.
Quando si pedala su un terreno accidentato o all’inizio di una salita, si tonificano le spalle, il petto, le braccia e gli avambracci.

4. E’ un’ ottima cura per la cellulite:
Il movimento continuo delle gambe facilita la circolazione linfatica e sanguigna localizzata, favorendo l’ eliminazione di tossine e riduzione di cellulite.

ESEMPI PRATICI PER CAPIRE QUANTO SI POSSA DIMAGRIRE ANDANDO IN BICICLETTA REGOLARMENTE

Per capire quanto usare la bicicletta riesca a far dimagrire facciamo un paio di esempi:

  • Una donna di 58 Kg di peso è in grado di bruciare circa 230 Calorie ogni ora pedalando lentamente.
    Con uno Sforzo Medio le calorie bruciate diventano 470.
  • Una donna di di 80 Kg consuma all’ incirca 330 Calorie ogni ora pedalando tranquillamente.
    Se pedalasse con Media Intensità ne consumerebbe circa 650.
  • Una donna di circa 90Kg consuma, pedalando rilassata, 372 Calorie all’ora.
    Pedalando con più energia ne brucia circa 740.

Considerando il metabolismo di ogni singola persona, si può ipotizzare in quanto tempo potrà dimagrire aiutandosi pedalando. Ecco alcuni esempi:

  • Pedalare per circa 5 Km ogni giorno con la propria bicicletta permette di bruciare 1400 Calorie a settimana: con pochissimi chilometri ogni giorno si può dimagrire tanto quanto frequentare una palestra per tre ore e mezza!
  • Usare la bicicletta ogni giorno per circa 10 Km (pedalando a media velocità si impiega circa mezzora) permette di bruciare 2800 Calorie a settimana: l’equivalente di circa 7 ore di palestra!
  • Pedalando tutti i giorni per circa 15 Km, si bruciano 4205 Calorie a settimana: l’equivalente di circa 10 ore di palestra!

Quindi possiamo ben dire che perdere peso aiuti a dimagrire eccome!
Spero che queste cifre ti abbiamo motivata a saltare in sella 🙂

PERCHE’ PER DIMAGRIRE LA BICICLETTA ALL’ ARIA APERTA E’ MIGLIORE DELLA CICLETTE DA CAMERA O DA PALESTRA?

Bicicletta all’aria aperta:

1) Bastano pochi chilometri al giorno;
2) Puoi svolgere nel frattempo attività quotidiane, come recarti al lavoro o fare la spesa;
3) Il metabolismo migliora:
D’inverno il consumo di calorie è maggiore: servono le calorie per spingere la bicicletta, e le calorie per mantenere la temperatura.
D’estate, il consumo di calorie è minore che d’inverno, ma la sudorazione aumenta e ciò si traduce in una salutare espulsione di tossine.
4) E’ piacevole, il tempo scorre in fretta, puoi vedere molti scenari di natura meravigliosi e rilassarti.

Ciclette:

1) Serve una volontà ferrea;
2) Ha effetti diversi sul metabolismo: in inverno pedalare in ambiente riscaldato, fa dimagrire meno. In estate, con l’ ambiente climatizzato, il corpo non può sudare come vorrebbe per cui nemmeno elimino tossine.

E poi esiste l’ottima opzione della Ciclette Ellittica:
La differenza più importante rispetto alla bicicletta o lla ciclette è che l’allenamento va effettuato in piedi, ed inoltre coinvolge anche le braccia con movimenti fluidi.
Coinvolgendo tutto il corpo, offre un allenamento più completo rispetto alla tradizionale ciclette permettendo quindi un maggiore consumo calorico e l’utilizzo anche dei muscoli della parte superiore del corpo.

COME DEVE ESSERE IMPOSTATA LA PEDALATA?

Devi prestare molta attenzione alla pedalata e ai rapporti: mantieniti sempre al di sotto della soglia aerobica (non arrivare ad avere il fiatone), perché per bruciare grassi è necessario molto ossigeno.

Infatti se mantieni l’ attività a livello aerobico, il tuo corpo utilizza come carburante i grassi e facilita la perdita di peso.

Se fai troppa fatica, utilizzando rapporti pesanti o scegliendo di percorrere ripide salite, entri nella fase anaerobica: il tuo corpo brucia zuccheri e non grassi, andando in carenza degli stessi (magari vuoi leggere il mio articolo “Perdere peso in palestra” che ti spiega meglio questo processo?) e portandoti poi ad averne un bisogno immediato di dolci o carboidrati in genere.

Inoltre facendo troppa fatica e ipersollecitando i muscoli, stimoli la produzione di acido lattico, un sottoprodotto dell’esercizio anaerobico, una tossina per l’ organismo che il nostro fegato impiega circa 24 ore per drenare.

Procurandoti un cardio-frequenzimetro, terrai sotto controllo le pulsazioni, evitando di affaticarti troppo 🙂

LE “APP” PENSATE PER PEDALARE CON  TE

Se possiedi un I-Phone, scarica le App dedicate:

iMapMyRide + MapMyFitness LLC

Cyclemeter GPS Abvio LLC

Cicle Tracker Pro Screenmedia Design Lt

 

QUALI POSSONO ESSERE DEGLI UTILI CONSIGLI ALIMENTARI PER RIUSCIRE A DIMAGRIRE MENTRE MI ALLENO?

Qui sotto ti riporto un piano dietetico al femminile pensato per una donna che vuole perdere dai 5 ai 10 chili allenandosi nel contempo con la bicicletta, la ciclette o l’ellittica, per 40 minuti 4 volte a settimana. Mi raccomando: Non può essere intesa come dieta ma come puramente come riferimento.

Planning alimentare di riferimento per la Donna -1660 calorie giornaliere

Colazione: 

1 tazza di latte scremato ad alta digeribilità o di latte di soia biologico no ogm
3 fette biscottate integrali con marmellata senza zuccheri aggiunti
4 mandorle
2 noci
1 spremuta d’arancia o di pompelmo fatta in casa con 2 agrumi

Metà mattina:

1 frutto di stagione

Pranzo:

Prima:
Un’ abbondante insalata a foglia verde con:
Verdura mista cruda (tagliata a rondelle o alla julienne)
Condita con una vinagrette composta da 1 cucchiaio d’olio extravergine, gomasio e succo di limone fresco.

Dopo:
Una porzione di riso integrale biologico da 70 gr

Una porzione di salmone selvaggio da 100 gr

Una porzione di verdura cotta da 200 gr

Metà pomeriggio:

1 frutto di stagione

Cena:

Prima:
Un’ abbondante insalata a foglia verde con:
3 cucchiai di frutti rossi (mirtilli, lamponi, ribes, more a tua scelta),
2 cucchiaini di formaggio vegetale (disposto a “ciuffetti” nell’insalata),
1 cucchiaino di semi oleosi (semi di sesamo, di zucca, di girasole, di lino etc)
Condita con una vinagrette composta da 1 cucchiaino d’olio extravergine, gomasio e succo di limone fresco.

Dopo:
Una porzione di orzo integrale biologico da 70 gr

Una porzione di lenticchie al pomodoro da 100 gr

Una porzione di verdura cotta da 200 gr.

Sperando di esserti stata utile per capire se la bicicletta potrà essere il tuo “strumento dimagrante”, ti dò appuntamento al prossimo articolo 🙂
A presto!
Cinzia

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata Nutrizionista Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione. Autrice del metodo per Dimagrire "PerdiPesoConMe!". Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. “Alimentarsi in modo corretto non solo previene la malattia, ma genera salute e un senso di benessere fisco e mentale. E il cibo può essere una vera e propria medicina”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here