Buongiorno mia cara!

Eh sì, trovare il modo di snellire le cosce è un problema che affligge moltissime donne, soprattutto in periodi con temperature elevate, quando abbiamo il desiderio di esibire gambe magre ed in forma.

Una domanda ricorrente si insidia nella testa di tutte le donne:
Come perdere peso sulle cosce… c’è una soluzione?

La risposta è si, leggi questo articolo per conoscere “le 4 regole d’oro” che potrai applicare fin da subito!

Perdere peso sulle cosce: Primo Step, il Dimagrimento Localizzato

perdere peso sulle cosce dimagrireQuando allo specchio le nostre gambe appaiono troppo pesanti, “ingrossate” e con una texture, una superficie, poco omogenea, i problemi che le riguardano sono sia di natura adiposa che cellulitica.

Per quanto riguarda la componente adiposa ti sarà sufficiente adottare un corretto regime alimentare finalizzato alla perdita di peso, e specifico per diminuire le percentuali di massa grassa (adipe) e aumentare quelle di massa grassa (muscolatura), soprattutto a carico dell’arto inferiore.

A proposito, se vorrai leggerlo, ho scritto un articolo intitolato Perdere peso e massa grassa aumentando la massa magra che potrà darti diversi consigli mirati a riguardo.

Ma come abbiamo appena detto il motivo di queste gambe pesanti e poco modellate probabilmente non è solo di natura adiposa, ma anche cellulitica.
Questo aggrava leggermente il quadro, ma con un po’ di buona volontà e seguendo il più scrupolosamente possibile i consigli che sto per darti, in un mese già potrai vedere i primi risultati tangibili.
Sia a livello di dimagrimento che nei confronti della tua “buccia d’arancia” più ostinata.

Ma cominciamo dal primo step: dal Dimagrimento Localizzato.
Qual’è la dieta che mi permette di perdere peso snellendo in primis le mie gambe?
E’ una dieta composta da alimenti specifici contro l’accumulo adiposo di cosce e glutei e contro la cellulite, che vada ad eliminare tutti i cibi che possono aggravare il problema.

La dieta per snellire le cosce

Ti consiglio vivamente di leggere l’articolo del blog intitolato Dieta anticellulite, perchè in questo post ti darò i miei migliori consigli per sconfiggere l’adipe e la cellulite a partire dalla tua alimentazione.
Infatti oggi è provato dalla comunità scientifica che questo tipo di inestetismi sono principalmente legati a quello che portiamo sulle nostre tavole.
E che è inutile intervenire su altri fronti (creme, trattamenti etc.) se non cominciamo prima di tutto a lavorare sulla nostra alimentazione.
Anche se riteniamo di mangiare in modo sano, è possibile che senza accorgercene, commettiamo errori alimentari che peggiorino il problema.
Gli sbalzi possono essere diversi: dalla presenza eccessiva di certi cibi a discapito di altri, ad una non adeguata distribuzione dei pasti, fino alla scorretta masticazione o alle intolleranze alimentari.

Le diete molto restrittive sono spesso una trappola nei confronti della cellulite.
Meglio un regime alimentare piacevole e facile da portare avanti che induca buone abitudini e riduca le condizioni che favoriscono la cellulite e le gambe pesanti.
Questi consigli nutrizionali ti aiuteranno a perdere la massa grassa in eccesso mantenendo un fisico asciutto.

Arricchendo la dieta di vegetali freschi, riducendo l’apporto di sale e di zuccheri, si favorisce l’eliminazione della ritenzione idrica e la costruzione della massa muscolare.
E per avere il massimo del risultato, se riuscirai a focalizzare l’attività fisica che ti piace proprio lì sui tuoi punti critici, su glutei, cosce e gambe, il risultato sarà davvero straordinario!

Ecco quali sono le regole di base per un’alimentazione che sia davvero efficace per asciugare i tuoi tessuti, ridurre la cellulite e aumentare la massa muscolare:

  1. Individua le tue intolleranze alimentari:
    La sintomatologia legata al manifestarsi di un’intolleranza alimentare è generalmente a carico dell’apparato gastrointestinale.
    Il senso di gonfiore porta da un rallentamento nella circolazione.
    La stitichezza come conseguenza dell’intolleranza, impedisce di eliminare un gran numero di tossine.
    O al contrario episodi di colite causano la perdita di liquidi e sali minerali oltre ad uno stato infiammatorio cronico che intossica l’organismo favorendo anche la cellulite.
    I cibi che più facilmente scatenano reazioni sono latte animale e latticini, il frumento e i suoi derivati, i lieviti e le uova.
    E’ importante quindi variare la propria dieta per evitare fenomeni di sensibilizzazione (utilizzare una dieta a rotazione) e identificare i cibi che possono determinare un’intolleranza.
    Per individuare le proprie intolleranze alimentari può essere utile compilare il proprio diario alimentare appuntando attentamente quali siano le reazioni organiche “al negativo” a seconda di ciò che abbiamo mangiato.
  2. Porta sulla tua tavola il giusto apporto tra proteine e carboidrati:
    La nostra alimentazione tende ad essere squilibrata verso un eccesso di carboidrati raffinati e di veloce assorbimento (che causa picchi insulinici che ci portano ad ingrassare).
    Proviamo a pensarci… biscotti o fette biscottate a colazione, merendine o snack a metà mattina e pomeriggio, pasta e pane a pranzo, riso o minestre a cena… insomma senza accorgercene, ancor prima di parlare di dolci o gelati, i carboidrati raffinati sono disseminati ovunque.Consuma frutta e soprattutto verdura a più non posso, la soluzione per la tua cellulite è in fiumi di verdura cruda e cotta. E ricorda che per salute i più grandi esponenti nel campo della nutrizione (come il Professor Berrino) consigliano di mangiare almeno 600 grammi di verdura al giorno.
    Ma è più semplice di quanto tu possa pensare, ti basta “aprire” ogni pasto principale (pranzo e cena) con un’abbondante insalata di verdura cruda e accompagnare il tuo primo o secondo piatto con un’altra copiosa porzione di verdura cotta.Questo ti assicurerà il massimo della portata in vitamine, sali minerali, oligoelementi e acqua.Per il resto evita di mangiare pasta di grano duro (se non integrale) e consuma ogni giorno a pranzo cereali integrali a rotazione (grano saraceno, riso integrale bio, orzo, avena, miglio, amaranto, quinoa etc) insieme ad un sugo di verdure da te preparato e ad una porzione di carne di pesce o legumi (es. un bel riso integrale con gamberetti e zucchine o un bell’orzotto con lenticchie rosse e carote tagliate alla julienne).Ricorda che le verdure nel tuo primo piatto devono essere abbondanti quindi non “elemosinare” in verdure quanto prepari il sugo (a crudo o a cotto) per i tuoi cereali integrali.A cena invece “apri” sempre il pasto con la verdura cruda (che sia un’insalata oppure un antipasto di verdura) e poi segui con uova, carne bianca di alta qualità, pesce e legumi a rotazione, sempre con un abbondante contorno di verdura cotta.Per quanto riguarda gli spuntini andrà benissimo la frutta di stagione.
    E per la colazione scegli il latte vegetale che più ti piace insieme a cereali integrali biologici e frutta.

    Quella che ti ho appena indicato è la più grande dieta anticellulite che tu possa fare e nell’intero planning alimentare come hai potuto constastare non ci sono i 4 cibi “pro cellulite” ossia il sale bianco, lo zucchero bianco, la farina bianca con i suoi derivati e il latte animale con i suoi derivati.

  3. Consuma grandi quantità di cibi alcalinizzanti:
    L’alimentazione anticellulite si deve avvalere di cibi che evitino l’accumulo di sostanze acide a livello dei tessuti.Quindi dovresti consumare durante la giornata adeguate quantità di cibi alcalinizzanti in grado di neutralizzare le scorie acide che si trasformano nell’organismo durante i processi di trasformazione cellulare.I cibi alcalinizzanti sono tutti quelli che appartengono al regno vegetale, ma in particolar modo la frutta e la verdura fresca e di stagione.Questi alimenti per la loro ricchezzza in minerali (come potassio o magnesio), vitamine e principi attivi (vitamina C ed E, tannini, bioflavonoidi, carotenoidi etc.) combattono l’ossidazione dei tessuti e l’attacco da parte dei radicali liberi, che nel tempo causano invecchiamento cellulare prematuro e malattia.
    Se volessi approfondire l’argomento del mio post riguardante la Dieta Acido-Basica, troverai l’argomento spiegato in modo esaustivo e consigli pratici da mettere in pratica fin da subito per alcalinizzare la tua igiene alimentare.
  4. Aumenta il consumo di cibi fonti naturali di Potassio:
    Il potassio è contenuto soprattutto all’interno della cellula e rispetto al sodio (che è rappresentato dal sale e dai cibi salati) che crea edema dei tessuti, il potassio li aiuta a liberarsi dall’acqua in eccesso.
    Il potassio agisce da diuretico naturale ed elimina il sodio in eccesso dei tessuti attraverso le urine.
    Ne contengono molto vegetali a foglie verdi, fagioli, cavolo, cavolfiore, broccoli, spinaci e asparagi.Ma anche agrumi, banane, datteri, albicocche e patate.Gli ultimi vegetali citati ossia le banane, i datteri, le albicocche e le patate contengono un numero di zuccheri più alto rispetto ai primi quindi se stai cercando di perdere peso non abusarne.
    Limita il consumo di caffè in quanto stimola l’eliminazione renale di potassio provocandone una possibile carenza.
  5. Aumenta il consumo di cibi fonti naturali di Magnesio:
    Essendo il magnesio un componente essenziale della clorofilla, lo troviamo in tutti i vegetali verdi.
    Inoltre lo troviamo nei semi di soia, nelle noci e nei fagioli.
    Anche il cacao è un’eccellente fonte di magnesio (oltre ad essere un potente antidepressivo grazie alla componente della feniletilamina, che è la sostanza che si libera nel nostro organismo quando siamo innamorati) ma dobbiamo sceglierlo biologico e fondente e consumarlo moderatamente (meglio alla fine di un pasto a base di carne o pesce con verdure, che da solo o con il pane a metà pomeriggio).

Perdere peso sulle cosce: Secondo Step, Lotta contro la Cellulite più ostinata

Veniamo ora al secondo step: l’incubo di tutte le donne, la così detta “cellulite”, nello specifico, cos’è?
La cellulite è una manifestazione topografica della pelle associata a depressioni o introflessioni, frequenti nella zona pelvica e addominale, nei fianchi, sui glutei e nelle cosce.

Può manifestarsi anche associata a noduli nel tessuto adiposo sottocutaneo e in casi più rari ad un sospetto stato infiammatorio.

In sostanza si tratta di un aumento di volume delle cellule adipose, ovvero di un accumulo di grassi in zone specifiche e circoscritte del corpo come le cosce, i glutei e i fianchi.

Per poter perdere peso sulle cosce devi combattere la cellulite, l’acerrimo nemico a buccia d’arancia, è un disturbo che può peggiorare con il tempo e che attraversa 3 diversi stadi.

  1. La Prima Fase, edematosa:
    il plasma ristagna e si deposita negli spazi interstiziali con conseguente gonfiore sottocutaneo. La pelle in questa prima fase non ha perso elasticità ed è perciò difficile rendersi conto della sua comparsa.
  2. Seconda Fase, fibrosa:
    si formano piccoli noduli a causa dell’ingrossamento delle cellule di grasso che non vengono smaltite, è facile notare la buccia d’arancio, la pelle perde tono ed elasticità.
  3. Terza Fase e ultimo stadio, sclerotico:
    tutti i noduli che si sono formati si riproducono e iniziano ad unirsi tra loro, i capillari dilatati aumentano ed è molto visibile l’effetto a buccia d’arancia.

Perché si forma la cellulite?

Le cause della cellulite sono di varia natura, si possono infatti ricercare sia in fattori genetici ereditari che in fattori legati al nostro stile di vita.

La cellulite si accompagna generalmente ad un notevole accumulo di liquidi e di tossine provenienti dai processi metabolici.

Ci sono fattori aggravanti come uno stile di vita sedentario, un’alimentazione sbagliata, una perdita del tessuto muscolare, che portano alla comparsa o ad un aggravamento del fenomeno “cellulite”.

perdere peso cosce cellulite

 

 

 

 

 

 

 

 

Tuttavia le principali cause della cellulite sono da ricondurre a due fattori principali: Ritenzione Idrica e Cattiva Circolazione.

Ritenzione Idrica e Cellulite non sono assolutamente da confondere.
Infatti, per ritenzione idrica si intende la tendenza ad accumulare liquidi in eccesso tra le cellule a causa di un malfunzionamento del sistema venoso e linfatico.

All’origine della ritenzione idrica vi è proprio uno squilibrio tra la quantità di potassio che si trova all’interno delle cellule e la quantità di sodio, che invece sta all’esterno di esso.

Tra le tante cause le più diffuse sono:

  • Sedentarietà
  • Dieta ipocalorica con basso apporto proteico
  • Intolleranze alimentari
  • Alcuni farmaci come la pillola contraccettiva
  • Accumulo di tossine.

Come ci dice Marcello Cancellario nel suo scritto “Formule e segreti dell’eterna giovinezza” non si parla solo di superficialità, ma si tratta di una problematica seria da affrontare come tale.

virgolette-aperte-1La cellulite, da cui sono afflitte molte donne, anche giovanissime, non è soltanto un problema di natura estetica: è anche e soprattutto un problema medico, e come tale va trattato, analizzato e risolto. virgolette-chiuse

 

4 regole d’oro per sconfiggere la cellulite per sempre

Come ho già sottolineato l’alimentazione è al primo posto nella hit parade dei motivi per cui nasce la cellulite e attraverso il quale la si può eliminare.
Di certo la Dieta anticellulite non deve essere portata avanti per un mese prima del mare, ma deve diventare il nostro modus vivendi se vogliamo che la cellulite non si presenti per il resto dei nostri giorni.

Immediatamente dopo aver rivisto (o trasformato) la nostra alimentazione, eliminando “i killer di bianco vestiti” (sale e zucchero bianco, farina bianca con i suoi derivati e latte animale con i suoi derivati) e aumentando l’apporto di frutta e verdura, l’acqua è il secondo elemento indispensabile nella nostra cura anticellulite e per il drenaggio delle nostre cosce.
Nel mio post Perdere peso bevendo acqua troverai numerosi consigli su quale sia l’acqua migliore per il tuo stato di salute, per accompagnare il tuo dimagrimento e/o migliorare la tua cellulite.

Ma vediamo ora insieme altre 4 regole d’oro per sbarazzarci della cellulite e dell’adipe di cosce e glutei una volta per tutte:

  1. Scegli l’attività fisica mirata:
    Posso raccontarti cosa faccio personalmente per tenere a bada la cellulite?
    Oltre a curare l’alimentazione come ti consiglio sempre, 2 volte a settimana nuoto in piscina per un’ora/un’ora e mezza.
    E altre 2/3 volte a settimana, la sera dopo il lavoro, mi ritaglio una mezz’ora (mentre studio, mentre leggo, mentre guardo la tv) per fare della ciclette o dell’elliptical in casa.
    Ricorda che la bicicletta, la ciclette, l’elliptical, il nuoto, la camminata a passo spedito e la ginnastica in acqua, sono i migliori esercizi che tu possa svolgere per dimagrire sulle cosce e sconfiggere la tua cellulite.A proposito all’interno del mio blog trovi un articolo da me scritto su ciascuno di questi sport e come poter perdere peso applicando la dieta a ciascuno di questi esercizi fisici. Ma se preferissi degli esercizi a corpo libero o con attrezzi leggeri, nel video qui sotto (tratto dal mio programma per dimagrire “Felicemente Magra“) ti mostro uno dei 12 esercizi anticellulite che consiglio di fare a tutte le mie ragazze e signore quando vogliono scolpire cosce, gambe e glutei 🙂
    Gli altri video li troverai all’interno del programma.https://player.vimeo.com/video/144515939
  2. Utilizza questa terapia d’urto naturale fitoterapica:
    E’ una terapia nella terapia quella che sto per consigliarti.
    Quindi davvero mirata e creata ad hoc per queste tue esigenze.
    Ovviamente a base di prodotti totalmente naturali.Acquista in erboristeria 300 gr di Foglie di Orthosiphon (o the di Giava che dir si voglia).Acquista anche del Gemmoderivato di Betulla Bianca o Verrucosa.
    Ogni sera, dopo cena, porta a bollore un litro d’acqua naturale.
    Quando l’acqua bolle spegni la fiamma e aggiungi 2 cucchiai di foglie di Orthosiphon.
    Lascia in infusione per 20 minuti da coperto poi filtra e metti l’infuso in una bottiglia di vetro (mai di plastica!) o una thermos.
    Lascia raffreddare fino a mattina.
    La mattina dall’imbocco della bottiglia in vetro o della thermos sciogli nella tisana di Orthosiphon 120 gocce di Gemmoderivato di Betulla.
    Chiudi la bottiglia o la thermos, agita la tisana contenente le gocce e portala con te durante il giorno, da bere lontano dai pasti.Questa sarà la tua “pozione anticellulite”.
    La Betulla possiede grandi proprietà di drenaggio contro cellulite e ritenzione idrica.
    Inoltre è un drenante e detossinante sistemico (che agisce in tutto l’organismo).
    Le foglie di Orthosiphon o the di Giava contengono numerose sostanze attive contro la cellulite.
    I flavonoidi proteggono la circolazione sanguigna e linfatica e le saponine hanno un’azione antinfiammatoria. Inoltre i tannini e i minerali (in primis il potassio) favoriscono il drenaggio e la diuresi.
  3. Strofina ogni giorno glutei, cosce e gambe con una spazzola di setole naturali:
    La spazzolatura fa parte delle tecniche idrotermofangoterapiche che ho imparato alla Scuola Italiana di Medicina Olistica di Milano.
    Va praticata con la pelle asciutta, prima della doccia o del bagno, ma può essere eseguita anche in vasca.
    La spazzola la si acquista in molto ipermercati ben forniti oppure in erboristeria o parafarmacia.
    Non dovessi trovare la spazzola di setole naturali anche un guanto di crine andrà benissimo.
    La spazzolatura che si esegue strofinando la pelle, si svolge prima sulla parte anteriore del corpo, partendo dalla braccia, con movimenti verso l’alto, poi sul petto (dolcemente e delicatamente) e sull’addome con movimenti dall’esterno verso l’interno.
    E per ultimo sulle gambe davanti e dietro, sempre con movimenti verso l’alto che facilitino il drenaggio linfatico.
    Ci si sofferma sulle zone maggiormente interessate da adipe e cellulite, massaggiando fino a quando la zona si arrossa.
    Sulla parte posteriore si massaggia prima la nuca e poi la schiena, verso il basso e con movimenti dalla colonna vertebrale verso l’esterno.Infine si spazzolano i palmi delle mani e le piante dei piedi.
  4. Svolgi ogni giorno un massaggio riattivante con l’Olio di Curcuma:
    Prepara quest’ Olio Anticellulite alla Curcuma e usalo per massaggiare glutei, cosce e gambe dopo aver svolto lo scrub profondo con la spazzola di setole naturali.
    Possibilmente fallo ogni giorno.
    Versa un cucchiaino di polvere di Curcuma in un recipiente di vetro scuro (perchè non si ossidi e perda i suoi preziosi attivi) contenente 50 ml di Olio di Sesamo.
    Chiudi il recipiente e ponilo in un luogo soleggiato, agitandolo giornalmente.
    L’ottavo giorno filtralo e usalo.
    Dal momento che è molto forte ed iperemiante (vascolarizza molto la parte su cui lo si fa assorbire), mettine 7 gocce sulla parte affetta da cellulite e poi completa il massaggio con la tua crema idratante o dell’Olio di mandorle (o L’Olio che già utilizzi per il corpo).

Mi raccomando: costanza! 🙂

Mia cara, seguendo scrupolosamente (e non grossolanamente o saltuariamente) i consigli per perdere peso sulle cosce ed eliminare la cellulite, in un solo mese sarai dimagrita proprio dove vuoi e avrai cosce più snelle e glutei più sodi!
Ma mi raccomando, devi impegnarti costantemente e “non abbassare mai la guardia” e i risultati non tarderanno ad arrivare 😉
Sperando di esserti stata utile, ti dò appuntamento al prossimo articolo.
Un abbraccio
A presto!
Cinzia

Condividi
Cinzia Tarchini
Naturopata, Diet Coach, Esperta in Dimagrimento e Nutrizione e autrice del metodo PerdiPesoConMe!, un metodo unico in Italia per dimagrire con programmi che ti accompagnano giorno per giorno per ritrovare il tuo peso forma. Cinzia Tarchini ha fatto della Naturopatia e della Nutrizione non solo il suo lavoro, ma il suo punto di riferimento per la vita quotidiana. "Il cibo può essere una vera e propria medicina". La mia missione è aiutare le persone a ritrovare il proprio peso forma in modo sano e sereno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here